Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY B2/f – Campobasso ko, buona anche la nona per la Betitaly Maglie

(di Vito PALANGA) – Va in scena la nona sinfonia, ma il capolavoro stavolta non è firmato da Beethoven bensì dalle ragazze della Betitaly Volley Maglie che grazie al secco e inequivocabile 3-0 casalingo inflitto al Campobasso passano l’evidenziatore rossoblu sul nono successo in nove incontri. Per il team del Presidente Macagnano la partita si è incanalata sul binario giusto sin dalle prime battute e mai come stavolta l’effettivo valore delle squadre si è marcatamente rivelato in poco più di un’ora di gioco. Divario troppo grande da colmare per le molisane, che solo in pochi frangenti della contesa hanno provato a contenere con l’orgoglio le folate e le incursioni in attacco delle padrone di casa.

In casa magliese chi predicava impegno e scongiurava cali di concentrazione è stato quindi accontentato. Eppure alla vigilia del match non mancava qualche apprensione per mister Solombrino, costretto a rinunciare alla laterale Stabile e dunque puntare a tempo pieno sulla rientrante Barbaro. Ai box (per lei solo una breve parentesi nel terzo set) anche la Cristofaro, che, in casa rossoblu, si spera di riavere a tempo pieno per la prossima trasferta di campionato. I parziali ottenuti contro le molisane non lasciano spazio ad interpretazioni: 25-13; 25-7; 25-16.

Uno strapotere tecnico/tattico evidentissimo che ha fatto strabuzzare gli occhi al numeroso pubblico del Palabetitaly. Note lietissime della serata sono state le prove delle “seconde linee” di cui si è sempre detto un gran bene, ma mai realmente messe alla prova. L’occasione contro il Campobasso è stata sfruttata al massimo dall’ottima regista Giulia Clementi, dall’opposta Benedetta Bruno e dalla centrale Iole Carbone. A far da chioccia alle giovanissime è stata capitan Labate, sempre più leader di un gruppo che sta realizzando qualcosa di importante e che sino ad ora ha imposto la sua legge. Le giocate delle rossoblu magliesi hanno deliziato gli appassionati presenti alla partita, dimostrando un cannibalismo sportivo invidiabile, senza incappare in pericolosi cali di tensione dovuti alla scarsa temibilità delle avversarie.

E in settimana era stato proprio mister Solombrino a dettare la personale tabella di marcia che prevedeva tre vittorie di fila prima del big match contro Corato, nella durissima trasferta in terra barese contro l’attuale capolista, anch’essa imbattuta e distante solo un punto in classifica. Dunque cammino completato per un terzo ed ora tutto l’ambiente è pronto per preparare al meglio la trasferta di Mesagne, derby ad altissima tensione sportiva visto che le brindisine sono alla disperata ricerca di punti salvezza. Come sempre nello spogliatoio rossoblu la fanno da padrone calma e fiducia, attraverso il continuo lavoro utile a migliorare sempre. La classifica sorride sempre di più, perché il vantaggio sulla quarta in classifica, di giornata in giornata continua ad aumentare. La strada è ancora lunga e, benché sia difficile non guardare alla classifica, iniziare a pensare in grande diventa sempre più lecito. Se poi si dovesse presentare anche qualche ghiotta opportunità dall’imminente mercato di riparazione invernale, beh, allora il team magliese vedrebbe davvero aumentare vertiginosamente le proprie quotazioni al borsino della promozione.