VOLLEY B1/m – Mirko Torsello, un ‘falco’ che ha già conquistato il cuore dei tifosi ugentini

La semplicità del suo carattere e la naturalezza dei suoi movimenti atletici hanno conquistato da subito il cuore dei tanti appassionati e tifosi ugentini. Dopo tre anni passati a Potenza, Mirko Torsello, centrale tra i più apprezzati in B/1 della scorsa stagione, ritorna a giocare nella sua amata terra (il Sud Salento), indossando la casacca giallorossa dell’Ugento.

Nativo di Montesardo, l’atleta, classe 87, non nasconde la sua determinazione nell’affrontare questa nuova esperienza e nel mettere a disposizione dell’ambiente tutto l’impegno e la carica ideale per ben figurare. Nelle sue parole, è facile cogliere lo spirito agonistico con il quale egli si prepara a vivere questa nuova avventura: “Respirare l’aria di casa fa sempre piacere – spiega Torsello perché consente di avere quella serenità d’animo necessaria per lavorare in condizioni ottimali. Per me, inoltre, dopo tanti anni trascorsi a Potenza, costituisce anche uno stimolo in più, che mi può senz’altro aiutare nella mia crescita tecnica” .

Ma, continuando nella conversazione, si scopre subito che non è questo l’unico incentivo per Mirko Torsello, in quanto, quest’anno, (egli) ritrova anche il suo ex allenatore, Tonino Cavalera, con il quale ha condiviso una felice esperienza in B/2 con il Galatone: “Conosco molto bene il metodo di allenamento del coach Cavalera e sono molto soddisfatto del lavoro sin qui svolto. Trattasi di una preparazione curata nei minimi particolari e scientificamente programmata in sintonia con il preparatore atletico Gianni Cerfeda. Ma, oltre a Tonino, devo dire che ho trovato un gruppo compatto, ben affiatato, stimolato, con la voglia di sacrificarsi e lavorare duramente. Tutto ciò non può che essere di buon auspicio, perché sono queste le caratteristiche che consentono ad una squadra di esprimersi al meglio, garantendo prestazioni in grado di soddisfare pubblico e società”.

A questo punto, diventa inevitabile conoscere le impressioni avute nel primo impatto con l’ambiente ugentino: “Militare in una società, come l’Ugento, dalle gloriose tradizioni pallavolistiche – afferma Torsello costituisce un onore per ogni atleta. Qui si respira aria di volley e si avverte palesemente il calore e la passione che la gente ripone in questo sport. Tutto ciò è un fattore che può soltanto entusiasmare e stimolare un atleta a dare sempre il massimo di sé stesso. Un contesto ideale per potersi confrontare con qualsiasi avversario, poiché sono convinto che tutta questa grande passione ci sarà d’aiuto per il campionato, facendoci ben figurare ”.

Insomma, Mirko Torsello, ragazzo semplice ma dalle indiscusse qualità tecniche, dimostra di essersi pienamente integrato nel (caloroso) contesto del volley ugentino, dal quale lancia coraggiosamente la sua sfida al campionato, che già nella prima giornata vede contrapposti i Falchi alla (favorita) formazione del Brolo, guidata dal campione Gianluca Nuzzo, salentino doc e atleta leader della categoria, e nelle cui fila milita anche Biagio Pasciuta, un ex che tanti bei ricordi ha lasciato nel cuore dei tifosi ugentini.

Intanto, oggi, 17 settembre, alle ore 17.30, presso il palazzetto di Ugento, prima uscita “ufficiale” dei Falchi edizione 2011/2012 nella gara amichevole contro la gemellata Alessano.

Redazione SS
Nata nell'agosto 2010; vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone; eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com; presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati