Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY B1/m – L’Aurispa chiude la pratica Trapani e si regala un Natale sereno

(di Gabriella SANSÒ) – L’Aurispa Alessano per le feste di fine anno si regala tre preziosissimi punti che le permettono di chiudere il 2013 in testa alla classifica del girone C di serie B1, aumentando a cinque punti il vantaggio in classifica sulle dirette inseguitrici, Cosenza e Casandrino (3-2 per Canzanella e compagni nello scontro diretto di giornata in terra campana). I biancazzurri hanno infatti regolato per 3-0, abbastanza agevolmente, la Pallavolo Trapani, fino al turno precedente quarta forza del campionato. C’è da dire, comunque, che la formazione allenata da mister Aiuto è giunta in Salento in formazione largamente rimaneggiata: il tecnico siciliano, infatti, ha potuto contare su una rosa di soli sette uomini, con il libero Muccione nell’insolito ruolo di palleggiatore. L’Aurispa con Torsello e il rientrante Musardo in stato di grazia e il prezioso contributo del solito Roberti, non ha avuto grandi difficoltà a controllare il match, incontrando qualche difficoltà solo alla fine del primo set, quando Blanco e compagni hanno rimontato dal 21-24, cedendo poi alla fine 25-27.

Sotto la direzione dei signori Colucci Marco di Matera e Di Bari Pierpaolo di Fasano le due formazioni si sono così schierate: Aurispa Alessano con Parisi al palleggio, Roberti opposto, Mazza e Battilotti laterali, Musardo e Torsello centrali, Bisanti libero; Pallavolo Trapani con Muccione in cabina di regia, Marino opposto, Geraldi e Burriesci di banda, Blanco e Pasciuta centrali.

Primo set che parte con l’Aurispa che si porta sul 3-1, ma il Trapani non ci sta e capovolge la situazione passando a condurre 4-3. Si arriva punto a punto all’8-7 del primo tempo tecnico per i biancazzurri con Parisi che sfrutta al massimo la vena realizzativa di Musardo e Torsello, autori di tre punti a testa. I granata di mister Aiuto però non ci stanno e al secondo tecnico si portano avanti di un punto (16-15). L’Alessano, trascinata dai suoi due centrali trova un nuovo allungo sul 21-18. Sul 24-21 a favore dei biancazzurri sembra fatta, ma una nuova reazione di Muccione e soci permette agli ospiti di agganciare l’avversario sul 24-24. Al quinto tentativo utile però, dopo 28 minuti di gioco, una veloce di Musardo fissa il punteggio sul 27-25 a favore della propria squadra.

Secondo set senza storia con l’Aurispa che già al primo tecnico è avanti 8-1. In questa fase di gioco è Roberti, autore di 4 punti, a guidare la squadra. Un tentativo di recupero del Trapani (6-10) viene respinto e da qui in avanti è solo Alessano: 16-8 per Mazza e compagni al secondo tecnico. I biancoazzurri controllano agevolmente e in 20 minuti di gioco si aggiudicano il parziale con un perentorio 25-12.

Ad inizio terzo set arriva la reazione del Trapani che, complice qualche sbavatura biancazzurra, scappa sul 4-0. Ma l’Alessano reagisce prontamente e prima agguanta i granata sul 4 pari, poi passa in vantaggio 5-4, conservando il punto di vantaggio fino all’8-7 del primo tempo tecnico. Con Torsello e Roberti in evidenza, i padroni di casa tentano l’allungo decisivo portandosi sul 13-10. Aggancio Tapani sul 13 pari, ma l’Aurispa torna a condurre avanti di tre punti al secondo tecnico (16-13). Gli ospiti non sono più in grado di contrastare la voglia di vincere biancazzurra e Mazza, ex della partita, sigla, dopo 22 minuti, il punto del 25-18 che regala altri tre punti alla squadra di mister Medico, che conserva la testa della classifica e corona un anno che entrerà nella storia per la società guidata dal Presidente Venneri.

Il tabellino:

Aurispa Alessano: Parisi 3, Roberti 16, Mazza 11, Battilotti 3, Musardo 12, Torsello 14, Bisanti (L), Calabrese, De Giovanni, De Pascalis, Coi n.e., Scupola n.e. All. Medico
Bat. Sbagl. 13, ace 4, muri 11
Ricezione: pos. 60%; perf. 33%.
Pallavolo Trapani: Muccione, Marino 11, Gerardi 7, Burriesci 3, Pasciuta 3, Blanco 9, Castiglione. All. Aiuto
Bat. Sbagl. 7, ace 2, muri 6
Ricezione: pos. 46%; perf. 33%.

Gli altri risultati: Messina-Lamezia 0-3; Pulsano-Club Italia 3-0; Casandrino-Cosenza 3-2; F. Salento-Martina 3-0; riposava Potenza.