VOLLEY B1/m – Auguri Falchi, 38 anni portati alla grande

Esattamente il 30 novembre 1973 , all’interno dell’oratorio di Ugento, veniva costituito il Gruppo Sportivo Falchi. Ci sono storie che non ti stanchi mai di sentirti raccontare. La prima formazione giallorossa era composta da Maurizio De Giorgi, Pasquale Molle, Francesco Ozza, Raffaele Riso, Paolo Rizzo, Antonio Spennato (Presidente e atleta), Alfredo Stea, Antonio Pacella e Renato Armida, Giovanni Bottazzo, Francesco Carluccio, Ascanio Colaci e Salvatore Congedi. Ascanio Colaci (padre di Massimo, oggi con il Trento in serie A1) era anche l’allenatore di questa squadra. In meno di dieci anni, passando dal campetto all’aperto dell’oratorio al campo di gioco della cantina cooperativa Ozan, nella primavera del 1983 l’Adovos Falchi Ugento, guidata da Zbigniew Zarzycki (detto Zuzù), raggiunse la serie A1 e nella stagione 1985-1986 disputò gara tre dei quarti di finale scudetto e la finale di Coppa Italia: nessuna squadra in Puglia, ad oggi, ha saputo fare meglio. Per festeggiare il “Natale dei Falchi” riportiamo uno stralcio dell’intervista esclusiva con il primo “storico” Presidente Antonio Spennato pubblicata nel 2008 su www.pallavolofalchiugento.it.

“Sono felice e non nascondo la mia commozione. Una piccola creatura nata con me nel lontano 1973 continua ad appassionare e a generare tanto sano entusiasmo. La pallavolo a Ugento ha dato tante soddisfazioni e opportunità ai giovani e a tutta la cittadinanza”.

Quando si iniziò a praticare pallavolo a Ugento?
“Tutto ebbe inizio a scuola intorno al 1965. Assieme a Sirio Nicolazzo, Salvatore Congedi e Osvaldo Munitello, frequentavo l’Istituto Tecnico Industriale di Casarano, e il compianto Prof. Garzia, docente di educazione fisica, ci fece conoscere questa nuova disciplina sportiva. In quegli anni il C.S.I di Ugento, coordinato da Antonio Greco, offriva la possibilità di praticare sport e di partecipare ai tornei. Quelle prime partite videro primeggiare sempre i ragazzi dell’Oratorio di Ugento che facevano del collettivo, dell’affiatamento e dell’amicizia il loro punto forte”.

Come maturò la decisione di costituire un’associazione sportiva?
“Ricordo che un giovanissimo Maurizio De Giorgi non perdeva occasione per chiedermi di costituire un’associazione sportiva e partecipare ai campionati federali. Fu così che un pomeriggio mi recai a Lecce presso gli uffici del Coni per acquisire tutte le necessarie informazioni. Le difficoltà, anche economiche, non mancavano, in quanto la nostra era una squadra composta da studenti che dovevano in un certo senso autofinanziarsi e pensare soprattutto a fare bene a scuola. I fratelli Alfredo e Carlo Stea pochi giorni dopo inviarono quella famosa raccomandata alla Fipav di Roma con la richiesta di affiliazione. Nacque così ufficialmente il Gruppo Sportivo Falchi”.

Cosa ricorda di quel primo campionato?
”Ricordo che per comprare le divise da gioco ci rivolgemmo ad un amico che lavorava ad Ugento presso il Maglificio di Mario Gentile che curò la realizzazione delle prime maglie giallorosse. Il primo pallone fu acquistato presso il negozio Toticchio di Lecce. L’età media dei giovani Falchi era di appena 17 anni e i genitori si rivolgevano a me per qualsiasi necessità. Gli allenamenti si svolgevano all’aperto sul campo dell’Oratorio anche quando pioveva. Essendo cresciuti in una parrocchia, le nostre regole erano basate sui valori cristiani. Eravamo tutti veri amici, ci rispettavamo. Nessuno poteva mancare a Messa così come agli allenamenti. Ricordo che la domeniche uscivamo in piazza dove improvvisavamo una questua per le casse della nostra squadra. Da buon Presidente, ma direi soprattutto da fratello maggiore, portavo con la mia macchina i ragazzi in pizzeria quando dovevamo festeggiare una vittoria.”

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati