VOLLEY B1/f – Maglie, esordio in campionato con brivido: Roma espugnata al tie break

(di Francesco PAGLIALUNGA) – “Nnamo belle”. Esordio capitolino per le farfalle magliesi e partenza sprint fin dal primo set. Mazzulla e compagne scendono in campo motivate e stilano punti pesanti. Ottimo l’approccio a muro di Romano e Vincenti, mentre le padrone di casa stentano a decollare. 21-12. Nel miglior momento salentino, però, le romane alzano la testa e racimolano punti fino al 23-19; il Maglie, invece, sembra inciampare. Solombrino capisce il momento e chiama in panca. Montenegro risponde “presente” con una giocata precisa e diretta: 24-20. Mazzulla, infine, tiene il tempo della collega e piazza l’ace che vale il primo set. Nel secondo gioco Romano continua a far brillare il suo sinistro e firma i primi due punti. Semplicemente devastante il killer di Galatina e Maglie subito diretto alla meta. Le capitoline, però, salgono di tono e dimostrano di non voler mollare: 4-2 e scambi sempre mozzafiato. La gara continua su ritmi elevati e al tentativo di accelerata delle prone di casa, Mazzulla e Montenegro strattonano il 7-7. La sfida continua punto su punto con le farfalle salentine ficcanti e precise a muro; Montenegro, poi, sale ancora in cielo e protocolla il sorpasso dell’ 11-9. Le romane si affidano allo spirito da gladiatrici per risanare il gap, ma Mazzulla sfonda la difesa di casa e mantiene distanti le avversarie: 16-13 e time out per Roma. Intanto Eleonora Conti, viste le origine, continua a dare del “tu” alle avversarie e ricama in palleggio: la fase avanzata, Mazzulla, Vincenti e Montenegro, ringrazia e il Maglie, sul 19-16, si avvicina alla conquista del secondo gioco. Le atlete di casa non si lasciano intimorire e sfruttano il calo momentaneo delle salentine per graffiare: 22-20 e Solombrino cerca di riportare la calma. Mazzulla, così, continua col suo magic moment e riporta i conti sul 23-23. Le ragazze di Roma, però, hanno il guizzo finale e pareggiano caparbiamente i giochi.

Nel terzo parziale la grazia romana trova sfogo fino al 5-0 con le magliesi in leggero calo di concentrazione. Solombrino cerca di sbrogliare i dubbi delle sue, ma l’attacco magliese sembra avere le polveri bagnate. Le padrone di casa gustano il momento positivo e mordono le avversarie: 10-2 e gara in salita con il Maglie confuso in difesa. La compagine romana continua a conquistare punti in modo disarmante contro un Maglie visibilmente stordito e il divario sale fino al 16-3. Il mister rossoblù, intanto, chiama il suo terzo time out per ridare colore alla gara e si affida alle giovani Ricchiuti e D’Angelo. La risposta è immediata e le salentine risalgono fino al 16-7. La buona volontà, però, non basta e la caparbietà di Roma si impone con un pesante 25-17. Nel ritorno in campo Montenegro prova subito ad imporre la sua legge e porta avanti le farfalle del presidente Spagna, ma le romane sfoderano una difesa arcigna e chiudono ogni velleità magliese. La gara continua a pendere dalla parte delle padrone di casa che si accomodano sul 10-8, mentre il Maglie stenta a costruire in fase avanzata.

Pian piano le salentine si svegliano dal torpore e ritornano in auge con una strepitosa Mazzulla. 19-18 con le due formazioni che rispondono colpo su colpo. Nel finale, infine, salgono in cattedra Cesario e Di Lallo e il Maglie fa scopa con i set 2-2 e tutto al tie break. Le magliesi finalmente ritornano a mordere con Mazzulla, Romano e Montenegro, mentre la Di Lallo regala sprazzi di grande volley. Il resto è magia magliese: 15-6 e primo importante passo in campionato.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati