Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY B1/f – Maglie corsaro in Sicilia, felice Natale per le giallorosse

(di Francesco PAGLIALONGA) – Alla Betitaly serve un ultimo sforzo per trovare sotto l’albero il regalo più bello. La vittoria contro la formazione isolana, infatti, significherebbe abbracciare la zona play off in maniera decisa. La gara è subito scoppiettante con le due formazioni che si contendono punto su punto. A metà set, però, il Catania alza il ritmo e prova a tenere dietro le salentine: 16-11 e Solombrino cerca di smuovere la situazione chiamando le sue in panca. Vincenti è la prima a rispondere presente, ma le padrone di casa non mollano e continuano a gestire il vantaggio. Lo Cascio, così, stila la sua solita potenza a rete e porta vigore in casa rossoblù, 17-19 e disputa riaperta. Mazzulla e Montenegro, intanto, ritrovano stimoli e accendono muscoli in attacco. Il Catania accusa il colpo, si lascia sgambettare fino al 21-20 e poi concede il pareggio grazie ad un muro strepitoso della Vincenti. Il vigore delle magliesi risveglia anche l’orgoglio della padrone di casa che tentano l’accelerata. Il Maglie non riesce più a tenere il passo e si arrende sul 25-20.

Nel ritorno in campo le sicule gestiscono la scia positiva del primo gioco, ma la solita Lo Cascio ne frena l’ardore con servizi velenosi e potenti. Oliva, però, non sta a guardare e firma il 4-4. La replica delle farfalle è immediata: Mazzulla e Vincenti mostrano la grinta e nuovo allungo fino al 6-4. Le siciliane perdono sicurezza e il Maglie affonda i colpi sfruttando il momento buono: 11-5 e time out per Tremestieri. La pausa non sana le falle umorali delle padrone di casa; Lo Cascio, Montenegro e Vincenti colpiscono duro ai fianchi per chiudere presto i conti. A nulla servono le sterili reazioni delle padrone di casa. Il parziale, quindi, è prepotentemente rossoblu: 25-13 e via al terzo.

Liguori prova subito a tornare propositiva, ma Lo Cascio smorza le ambizioni locali e carica le magliesi. 3-3 e disputa sempre viva. Il muro della Vincenti, intanto, stimola l’appetito: la Betitaly, così, apparecchia prima il sorpasso, poi, con Montenegro, serve l’allungo sul 9-6. Le catanesi si affidano a Oliva e Liguori per smorzare la fame di punti della salentine e pareggiano i conti sull’11-11. Cumino, Montenegro e Cesario mettono la firma sull’ accelerata. 16-12 e catanesi in panca. Il vantaggio accumulato è un boccone troppo ghiotto per le farfalle magliesi: Lo Cascio continua a volare al servizio, Cesario sfrutta le magie della Cumino, Mazzulla, infine, respira aria di casa e protocolla il 20-16. Nel momento migliore della Betitaly, però, il Catania alza la cresta e si accosta pericolosamente fino al 21-21. Vincenti non ci sta, ma anche Liguori aumenta il voltaggio e la gara scivola fino al 25-25. L’acuto finale, però, è magliese e set in cascina.

Le farfalle provano a restare in quota anche nel quarto gioco, ma le isolane ritrovano vigore e sfruttano il calo delle ospiti fino all’ 8-5. Le padrone di casa continuano a restare concentrate e si impongono decise fino al 16-10. Solombrino chiama il time out. Il divario accumulato aumenta l’ego della Liguori e compagne che non steccano più fino a chiudere a doppia mandata il 25-15.

Sarà il tie break a decidere la sfida. Mazzulla riporta alto il morale, Cesario mura, Lo Cascio sfonda e il Catania sbanda fino al 5-0. E’ tempo, quindi, di chiudere i conti e addobbare di rossoblù la trasferta in Sicilia: Vincenti alza il muro e chiude il punto numero 13, Lo Cascio non manca l’ appuntamento a rete e ancora Vincenti firma l’impresa. Cuore, carattere e forza. Questo è il buon Natale della Betitaly.

TREMESTIERI CATANIA-BETITALY VOLLEY MAGLIE 2-3
Progressione dei set: 25-20, 13-25, 25-27, 25-15, 6-15