VOLLEY B1/f – Cutrofiano, Labianca: “Campionato molto equilibrato, il gruppo la nostra forza”

È iniziata nel migliore dei modi la stagione sportiva della matricola Demo.co.s in questo nuovo campionato di Serie B1 femminile in cui ha conquistato 11 punti dei 15 messi in palio fino ad ora. Volto nuovo di questa stagione è la giovane centrale di Bitonto Martina Labianca, al suo secondo anno consecutivo in B1 dopo la buona annata disputata ad alto livello nel Corato.

Sei molto giovane, eppure sei già un’atleta con molta esperienza, avendo militato per molti anni in questa categoria di B1 tra Valenzano, Bari e Corato. Quest’anno invece hai scelto di legarti al Cutrofiano, e seppur in maniera silenziosa, sei riuscita a diventare una beniamina dei tifosi locali. Quali sono i motivi che ti hanno spinto a scegliere questo progetto sportivo e così farti diventare una Pantera biancazzurra? “Ad essere sincera già nella scorsa stagione mi era stato chiesto di diventare una Pantera ma poi scelsi di restare in un ambiente vicino casa. Quest’anno non appena è arrivata la chiamata da parte del Cutrofiano non ci ho pensato due volte ad accettare. È un progetto ambizioso che mi ha spinta a voler fare un esperienza fuori casa che penso serva a tutte nel proprio percorso di crescita”.

Il campionato per ora si è mostrato molto impegnativo, però in alcune circostanze è stata la forza del gruppo ad emergere. Tu che ne fai parte, cosa ci puoi raccontare? Quali sono per te le squadra da battere? “Sì, quest’anno il campionato si è presentato sin da subito molto equilibrato e di buon livello. Mi risulta, così, difficile dire quali siano le squadre da battere, però è ovvio che si vorrebbe vincere ogni partita. So solo che ogni volta sia io che le mie compagne scendiamo in campo diamo il massimo e che dalle difficoltà riusciamo ad emergere con la forza del gruppo. Mi soffermerei proprio sul fattore gruppo, in cui tutte ci aiutiamo a vicenda, ed anche quando sono emersi momenti difficili siamo riuscite a supportarci a vicenda e questo, posso dire, che conta molto perché in certe circostanze la coesione fa la differenza”.

Può sembrare una domanda banale, ma cos’è per te la pallavolo? “Per me la pallavolo è la passione che mi accompagna da quando ero piccola. È quello sport che mi dà gioia e la giusta adrenalina, ma ci stanno ogni tanto anche un po’ di sofferenza e dolori. Senza dubbio però ti fa vivere emozioni indescrivibili. Non tutti lo capiscono, ma io per quella palla farei di tutto”.

Descrivici il tratto principale del tuo carattere, il tuo difetto principale ed il sogno nel cassetto. “Non sono mai riuscita a parlare facilmente di me, ma senza dubbio sono una persona molto curiosa. Ho tanta voglia di conoscere e continuare a imparare in tutti gli ambiti. Analizzando i miei difetti, forse quello principale può essere l‘insicurezza e la timidezza che non mi aiutano; riguardo a questo sto imparando vari modi per gestirli. Parlando dei miei sogni nel cassetto, beh è normale che ne abbia tanti: università, lavoro, e tanta pallavolo. Per ora sto dando il massimo nella cosa migliore che mi riesce di fare, in futuro poi tutto potrà accadere”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati