VOLLEY A2/m – Aurispa Alessano, contro Cantù arriva un’altra sconfitta per i biancazzurri

L’Aurispa Alessano perde per 3-0 contro la Cassa Rurale Cantù, combattendo ad armi pari per lunghi tratti contro i più quotati avversari, ma commettendo degli errori nei momenti topici dell’incontro che hanno determinato il risultato finale. La squadra di mister Medico ha dovuto ha dovuto combattere anche contro la sfortuna: oltre a dover rinunciare al greco Armenakis, ancora alle prese con l’infortunio alla caviglia, ha avuto Bolla a mezzo servizio a causa di un attacco influenzale che lo ha costretto ad abbandonare definitivamente l’incontro ad inizio terzo set. I biancazzurri comunque non hanno demeritato del tutto, proponendo buone azioni di gioco davanti ad un nutrito gruppo di supporter giunti dalle zone vicine ad incitare Mazza e compagni. In casa canturina ottima la prova dei tre schiacciatori Tamburo, Mercorio e Ippolito, autori di 16 punti ciascuno.

Il Cantù scende in campo con Gerosa in regia, Tamburo opposto, Ippolito e Mercorio laterali, Bargi e Robbiati centrali, Butti libero. Mister Medico risponde con Parisi al palleggio, Mazza opposto, Bolla e Grassano laterali, Torsello e Musardo centrali, Ancora libero. Inizio partita con Mercorio che con due attacchi e un muro porta sul 3-1 il Cantù. La squadra di casa prende un altro punto di vantaggio per il 6-3, ma l’Aurispa reagisce con grinta e ribalta la situazione con un 5-0 portandosi sull’8-6 in proprio favore, sfruttando soprattutto il muro (tre consecutivi con Musardo, Mazza e Grassano). Al tempo tecnico è 12-10 per i biancazzurri che al rientro in campo però non riescono a gestire il vantaggio e vanno sotto 15-13, con il laterale Ippolito autore di quattro punti consecutivi. Due mani e fuori di capitan Mazza danno il nuovo pareggio (16-16). L’equilibrio è spezzato da un’invasione a muro di Torsello che dà il 20-18 per Gerosa e compagni. Tamburo porta la sua squadra sul 23-19, poi due sviste arbitrali regalano un punto per parte (non visti l’asticella toccata da Mazza su attacco e un tocco a muro del Cantù sempre su Mazza). La squadra di casa chiude il set con un attacco di Ippolito per il 25-20 in 30 minuti di gioco.

Due a zero per il Cantù ad inizio secondo set con Tamburo che mette in difficoltà la ricezione biancoazzurra. L’Aurispa raggiunge subito il 3 pari con due errori canturini, poi due punti di Torsello, un errore in attacco di Bargi e un mani e fuori di Mazza portano gli ospiti sul 7-4. Il Cantù recupera per il 9 pari, poi si porta avanti 11-10 con Tamburo. Al tempo tecnico è 12-11 per i padroni di casa. Torsello con tre punti ribalta la situazione (14-12), ma la formazione di mister Della Rosa pareggia immediatamente e passa in vantaggio per 15-14 con un diagonale stretto di Mercorio. I punti di vantaggio diventano due per il 17-15, poi l’Aurispa si riprende e raggiunge di nuovo l’avversario sul 19 pari. Le squadre lottano punto a punto e i biancazzurri riescono ad annullare anche due setpoint ai canturini che però si impongono ugualmente per 27-25 dopo 32 combattuti minuti, con Mazza che per troppa frenesia manda in rete una palla sulla quale stava comodamente intervenendo Parisi.

Inizio terzo parziale equilibrato fino al 4 pari, poi l’Aurispa prende un margine di vantaggio di tre punti andando sul 7-4. Come nel secondo set i padroni di casa rimontano fino al 9 pari trascinati da Tamburo. Al tempo tecnico è 12-11 per la Cassa Rurale. Un muro di Robbiati su Grassano dà il 13-11; il vantaggio canturino aumenta fino al 16-13. La squadra biancoazzurra si disunisce e Cantù ne approfitta per portarsi sul +5 (19-14). Il vantaggio viene amministrato fino al 24-19, quando l’Aurispa, con un ultimo colpo di reni, annulla tre matchpoint. Nulla può però Schwagler contro il muro a tre avversario: Mercorio intercetta l’attacco del laterale americano e regala il 25-22 alla propria squadra che si aggiudica il parziale in 29 minuti di gioco per il 3-0 definitivo.

***

Aurispa Alessano: Parisi, Mazza 14, Grassano 9, Bolla 5, Musardo 4, Torsello 10, Ancora (L), Schwagler 1, Muccio 1, De Giovanni 1, Nicolazzo, Bisanti (L) n.e. 1° all. Medico, 2° all. Bramato
Ace 2, B.S. 12, Muri 9. Ric.: pos. 62%, perf. 21%. Att. 27%
Cassa Rurale Cantù: Gerosa 1 Tamburo 16, Mercorio 16, Ippolito 16 , Bargi, Robbiati 6, Butti (L), Monguzzi 3, Groppi, Rudi (L) n.e., Santangelo n.e., Carminati n.e., Gatti n.e. 1° all. Della Rosa Massimo, 2° all. Readelli Massimo
Ace 9, B.S. 10, Muri 16. Ric.: pos. 60%, perf. 23%. Att. 49%
Arbitri: Giardini Massimiliano di Verona e Pozzi Roberto di Alessandria

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati