VOLLEY A2/f – San Vito, dal Kansas arriva Emily Brown

La Cedat Volley San Vito, dopo le riconferme di Sara De Lellis, capitana palleggiatrice titolare, e di Alessia Travaglini, centrale, e i nuovi ingaggi delle “laterali”, la materana Mariangela Di Cecchia, e la texana Angela Bensend, mette a segno un altro colpo di mercato.

Arriva così alla corte di coach Lo Re, un’altra americana: si tratta della venticinquenne Emily Brown, nata a El Dorado (Kansas), ruolo opposto, 187 cm di altezza.

Nelle ultime due stagioni l’atleta ha giocato in Francia, nel 2009/2010 con il Nantes e lo scorso anno con il Saint Raphael.
Pertanto conosce già bene l’Europa sportiva e non solo. Nel tempo libero ama viaggiare e ha avuto modo visitare anche alcune zone del nord-ovest d’Italia.

Sapere di essere stata ingaggiata da una squadra meridionale la entusiasma, dice: “Non vedo l’ora di raggiungervi – ha dichiarato telefonicamente – e conoscere quest’altra parte d’Italia. Voglio vivere a fondo la cultura italiana e dare il mio contributo per far crescere questa squadra che mi hanno detto essere molto seguita”.

Emily ha iniziato a giocare a pallavolo all’età di 13 anni; una passione ereditata, visto che anche la madre ed una sua zia hanno praticato questo sport. Dopo la trafila nelle squadre universitarie il suo primo impegno all’estero, in Slovacchia, nel 2009.
Tra i suoi primi impegni quello di imparare l’italiano: “Al momento – dice, ovviamente in inglese – conosco solo poche parole come ciao, grazie e cose simili”.

In casa Cedat si dicono soddisfatti di quest’altro colpo di mercato: la coppia di straniere, entrambe americane, è ormai composta. Qualche altro tassello ed il roster 2011/2012 sarà definito.

Articoli Correlati