Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

VOLLEY – Tutta la pallavolo di Galatone si riunisce sotto un’unica bandiera: Green Volley

È stato sancito, nella serata del 18 maggio scorso, l’accordo tra le realtà pallavolistiche operanti sul territorio di Galatone, pertanto, già dal prossimo futuro, l’intero paese sarà rappresentato sui campi dai colori biancoverdi di un’unica società: la Green Volley Galatone.

Infatti, la “Jonica Volley Galatone”, movimento pallavolistico creato e gestito in questi anni dai tecnici federali Danilo Porco ed Alessio Giaffreda, e la “Galatea Volley” presieduta da Raffaele Prete, dopo una serie di incontri hanno deciso far confluire le proprie forze e di unirsi sotto il nome della Green Volley Galatone, nata la scorsa estate (agosto 2017), condividendo e sposando appieno il progetto e la ”mission” del club biancoverde.

Questa comunione di intenti ha come obiettivo quello di sviluppare, con i propri tesserati e con chi vorrà tesserarsi in futuro, un movimento sportivo sano, coinvolgente, solido e duraturo, capace anche di ambire, col tempo, a palcoscenici regionali e nazionali, rivolto a ragazzi e ragazze, di Galatone e dei paesi limitrofi, che abbiano voglia di crescere nel volley, imparando e divertendosi. La stima reciproca, la serietà e la professionalità delle persone coinvolte ha fatto sì che questa unione avesse luogo, dando il via ad un sodalizio che vuol fare del proprio settore giovanile un vanto non solo sportivo ma anche sociale, affinché la pallavolo sia sinonimo di valori, gioco di squadra e “palestra di vita”.

Nello staff tecnico e dirigenziale della Green Volley, composto dal presidente Giuseppe Giuri, dal vicepresidente e direttore tecnico Marcello Piccinni, dal segretario Alberto Papa, dai tecnici federali Rudy Alemanno e Aldo Zuccalà, dal dirigente Giancarlo Rizzo, dal medico sociale Marco Grasso e dal fisioterapista Mattia Colazzo, entreranno oltre ai già citati Danilo Porco, Alessio Giaffreda e Raffaele Prete, anche Luca Congedo ed Angelo Calò.

Questo gruppo dirigenziale e tale forza tecnica, quattro allenatori federali qualificati del posto – di cui due docenti di scuola secondaria di primo grado, in virtù della loro navigata esperienza e delle loro competenze tecnico-didattiche, è già pronto ad affrontare con vigore ed entusiasmo la prossima stagione agonistica. Sono in corso contatti per far rientrare e far sposare tale progetto anche ad altri tecnici ed atleti galatonesi, oggi di scena su altre piazze pallavolistiche provinciali e regionali. Con questo passo, Galatone ambisce di diritto a diventare nel breve un polo pallavolistico importante per tutto il Salento, risvegliando la passione di una città che nel volley in passato è stata sempre protagonista (si rammentino i play off in serie B1 dell’Alaska alla fine degli anni novanta e i 240 iscritti nel settore giovanile della Stima Volley Galatone, negli anni duemila).

“Sono felicissimo di essere venuto a conoscenza – ha dichiarato Roberto Bove, assessore allo Sport del Comune di Galatonedi un’altra vittoria per lo sport galatonese: la fusione di tutte le associazioni e società sportive pallavolistiche in un’unica grande realtà.Si tratta di una scelta molto intelligente e ammirevole da parte di tutti perché denota una forte e vera passione per lo sport, tale da superare ogni ambizione personale per il bene della comunità, sempre abituata dai grandi atleti galatonesi a importanti risultati. Il mio augurio per questo nuovo movimento pallavolistico è che possa perseguire sempre e comunque i valori dello sport, coinvolgendo i giovani per gettare solide basi per un futuro pieno di successi; non nascondo che mi piacerebbe vedere in tutti gli sport, a Galatone, lo stesso spirito di unione sotto un’unica bandiera, la bandiera della comunità“.