[ESCLUSIVA SS] VOLLEY B2/m – Verso Ugento-Squinzano, faccia a faccia tra i due coach: Tonino Cavalera e Antonello De Vitis

Domenica 17 aprile alle 18, andrà in scena l’attesissimo scontro diretto tra Ugento e Squinzano, probabilmente decisivo per l’esito finale del girone H di B2 maschile. Abbiamo contattato in esclusiva i due allenatori: Antonello De Vitis (DV) per il Parsec 3.26 Squinzano e Tonino Cavalera (CAV) per la Minniebet Falchi Ugento.

1. C’è una forte rivalità tra Ugento e Squinzano. Come vivete questo fatto, voi allenatori?

DV: “Non posso dire che sia una gara come tutte le altre, ma la rivalità conta più per i tifosi. Per me è la gara tra la prima e la seconda in classifica, che decide una stagione, senza pensare che l’avversario si chiami Ugento o diversamente. Certo che andando indietro nel tempo, da squinzanese, ricordo le sfide in A2, quando un certo Fefè de Giorgi, dopo aver chiuso il primo set con un attacco, s’inginocchiò verso i tifosi squinzanesi (e io c’ero…) e successe un putiferio”.

CAV: “ Prendo atto della rivalità e spero sia sempre sana. Tuttavia io – e, credo, anche il mister De Vitis – pensiamo di più alla partita che ai contorni, importanti per i tifosi e per i rispettivi paesi, ma noi non dobbiamo farci distrarre da tutto questo”.

2. Obiettivi e aspettative per questo attesissimo match.

DV: “L’obiettivo è quello di riuscire a giocare al cento per cento delle nostre possibilità, magari esaltandoci come all’andata, perché se non partiamo a mille e lasciamo l’iniziativa ai nostri avversari, credo che non ci faranno vedere il pallone. L’aspettativa è quella di vedere una buona gara dal punto di vista tecnico, perché credo che la rabbia agonistica e la paura di perdere, la farà da padrone, lasciando poco spazio allo spettacolo”.

CAV: “L’obiettivo è quello di ogni volta, ovvero la vittoria. E’ una partita importante per la classifica, ma sarebbe più giusto concentrarsi sulla gara senza pensare ad altro. Ovviamente ci tengo molto a vincere”.

3. Chi temete maggiormente tra i vostri avversari?

DV: “Al mio collega Tonino, senza dubbio, toglierei Pasquale Parisi, che reputo il miglior “posto 4″ della B2. Per me è pronto ormai per la categoria superiore, visto che è migliorato molto anche in ricezione, il suo tallone d’Achille. Tuttavia, nell’ultimo mese ho visto veramente bene l’ex Castello, giocatore che ha fatto la differenza in B1 negli anni passati: salta talmente tanto che, come si dice nell’ambiente, ha ripreso a fare soffitto”.

CAV: “Temo il gruppo, lo Squinzano ha un buon organico e ha dimostrato di essere la squadra più forte. La classifica non mente”.

4. Se doveste descrivere la vostra squadta con tre aggettivi, quali usereste?

DV: “Nell”#39;ordine: generosi, umili e grintosi”.

CAV: “Il mio gruppo è ben messo: è grintoso, tecnico e affiatato”.

5. Un pensiero su quanto fatto sinora dai vostri ragazzi.

DV: “Sinceramente siamo andati oltre ad ogni più rosea aspettativa. I ragazzi sono stati sin qui straordinari e quello che devono capire tutti è che la nostra stagione, pur perdendo domenica, sarà esaltante lo stesso. Eravamo costruiti per fare bene, ma nessuno, credo, potesse immaginare che in 23 partite disputate ne perdessimo solo due. Diciamo che abbiamo fatto una bella torta e se riuscissimo anche a metterci la ciliegina… Comunque vada, faccio un grosso in bocca al lupo al mio collega e a tutto l’ambiente ugentino, con l’augurio che, chi prima, chi dopo (tramite i play-off), si arrivi entrambi in B1”.

CAV: “Certamente ho un opinione positiva su quanto fatto sinora. Potrei dare una risposta migliore tra qualche giornata, facendo un bilancio completo, ma sino ad oggi il gruppo ha fatto bene, si poteva fare di piu e ancora possiamo dare di più. Ma non piango sul latte versato, anche perche nel nostro caso si tratta di qualche goccia. Posso essere soddisfatto, abbiamo disputato un ottimo campionato, lo Squinzano però ha fatto meglio di un punto”.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati