Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

RALLY – L’edizione 2013 del Rally dei 5 Comuni inizia a prendere forma

In questi giorni, la macchina organizzativa del Rally dei 5 Comuni, comincia a muovere i primi passi per allestire l’attesa quinta edizione. La data dell’evento – 28 e 29 – ha quindi nuovamente trovato la sua collocazione nell’ultima decade del mese di settembre, ospitando al contempo, anche un nuovo appuntamento inserito nel calendario 2013 del Challenge Rally Nazionali 7ª Zona. Il 5 Comuni – organizzato dalla Scuderia Automobilistica Salento Motor Sport di Ruffano, sotto l’egida della Csai (Commissione Sportiva Automobilistica Italiana) – sarà peraltro, la nona tappa stagionale riservata dal Challenge di Zona, prima di dare il via alla finale in programma il 16 e 17 novembre prossimi in provincia di Verona (31° Rally Due Valli). Per la Puglia, quindi si tratta dell’ultimo evento rallistico stagionale – valevole per la 7ª Zona – dopo aver archiviato l’edizione 2013 del Rally di Casarano. Peraltro, il Challenge 7ª Zona coinvolge diverse regioni del centro-sud Italia.

Confermati anche i cinque comuni ospitanti (Miggiano, Montesano, Ruffano, Specchia e Supersano), incaricati ad accogliere le vetture in gara e il pubblico presente per assistere allo spettacolo lungo il tracciato disegnato dal comitato organizzatore ma ancora tenuto nel riservo più assoluto; le prime novità si conosceranno durante la presentazione ufficiale, prevista intorno ai primi giorni di settembre, quando verranno svelati tutti i dettagli dell’edizione 2013.

“Stiamo iniziando ad oliare gli ingranaggi dell’intera manifestazionespiega il presidente del comitato organizzatore, Antonello Castocome sempre non sarà un’impresa semplice da affrontare ma confido in un gruppo di persone affiatate e sempre pronte a venirmi incontro per poter fronteggiare sinergicamente sui rispettivi versanti; sarebbe difatti impensabile poter immaginare di riuscire con le mie sole forze a condurre in porto questa imponente macchina organizzativa. Si tratta difatti di un evento complesso ma al contempo emozionante: per molti simpatizzanti difatti, organizzare un rally potrebbe semplicemente rappresentare la sola difficoltà di dover reperire equipaggi da iscrivere alla gara, mentre non è proprio così: prima di chiamare gli equipaggi in gara, c’è l’incombenza di dover garantire loro la massima sicurezza e questo comporta muovere un complesso numero di addetti ai lavori, quest’ultimi deputati giustappunto proprio alla sicurezza dei piloti ma al contempo anche del pubblico presente lungo il tracciato di gara. Anche dal punto di vista istituzionale, le incombenze non sono poche: dalla Provincia, alla Prefettura, passando per i diversi Comuni interessai alla gara, è un continuo via vai di certificati, autorizzazioni e permessi. Infine, non bisogna dimenticare anche tutta la cornice da allestire intorno ad un rally: dalla presentazione dell’evento, fino alla cerimonia di chiusura. Detto ciò conclude Castomi auguro solo che tutto possa andare per il meglio e che in gara vinca il migliore, per poi staccare per un po’ la spina e iniziare a pensare al prossimo anno: ma per questo c’è ancora tempo”.

L’edizione 2012 del Rally dei 5 Comuni, è stata vinta da Francesco Rizzello e Fernando Sorano, su Peugeot 207 S2000 (Casarano Rally Team). Secondo posto per Fabrizio Mascia e Giorgio Caroli su Peugeot 207 S2000 (Salento Motor Sport); terzi Ivan Pisacane e Salvatore Invidia su Renault Clio R3C (Casarano Rally Team).