Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

RALLY – Due equipaggi salentini pronti a sfrecciare tra i colli bolognesi

Lontani dal Salento per motivi di lavoro ma riuniti in occasione di una manifestazione motoristica. Pasquale Fiorito, Salvatore Tridici, sono due driver di Ruffano ma per lavoro gravitano rispettivamente a Gioia Tauro (Rc) e Bologna (quartiere Borgo Panigale); mentre il navigatore (di Fiorito) Donato Parrotto è originario di Casarano ma vive da anni a Vigarano Mainarda (Fe) e il navigatore (di Tridici) Cosimo Longo è cresciuto a Corsano ma per lavoro si è trasferito a Torino. Saranno presenti quindi anche due equipaggi targati Scuderia Salento Motor Sport nel prossimo weekend, durante lo svolgimento del 1° Rally delle Due Torri, in programma il 6 e 7 luglio prossimi a Monghidoro (Bo).

A presentarsi sulla pedana di partenza saranno le coppie Salvatore Tridici e Cosimo Longo (su Renault Clio Williams FA7 numero 15) e Pasquale Fiorito insieme a Donato Parrotto (su Citroen C2 A6 numero 23). Per i due equipaggi salentini, sarà una probante occasione per testare le rispettive vetture in vista del 1° Rally Terra d’Otranto in programma a Maglie il 13 e 14 luglio. “Siamo pronti per salire a bordo per affrontare questa nuova avventura – spiega il 37enne Salvatore Tridici Mi affiderò anche questa volta alla competenza della PRF Competition di Torino nella persona di Flavio Tarantino. Al mio fianco siederà Cosimo Longo un altro salentino doc, ma anche lui ha dovuto allontanarsi dal Salento per motivi di lavoro accasandosi a Torino. Conosco molto bene il tracciato e con gli organizzatori oramai abbiamo istaurato un rapporto di forte amicizia, visto che oltre a risiedere proprio nelle vicinanze, ho anche partecipato al 2° Rally dei Colli Bolognesi in programma lo scorso mese di aprile (manifestazione inserita sempre nel Trofeo Maremma). Speriamo di essere fortunati e di ben figurare nel prossimo weekend”.

Anche all’interno del secondo abitacolo portacolori della Salento Motor Sport di Ruffano, c’è grande entusiamo in vista dell’inizio della gara. “Finalmente ho realizzato il desiderio di uscire fuori dai confini regionali per interfacciarmi con altre realt”agrave; rallistiche – spiega il 39enne driver Fiorito A dire il vero insieme al mio navigatore Parrotto abbiamo intenzione di affrontare questa avventura soprattutto per testare la vettura in vista del prossimo appuntamento in programma nel Salento; comunque cercheremo innanzitutto di divertirci, per poi dare comunque uno sguardo ai rivali presenti in Classe A6 ed eventualmente cercare di conseguire anche qualcosa di interessante. Di certo sarà un’esperienza costruttiva, per entrambi”.

Tornano quindi i rallies in provincia di Bologna. La prima edizione del Rally “Due Torri” – secondo atto del Campionato Junior Rally Series – è organizzato dal Comitato Organizzatore Trofeo Maremma con il patrocinio dell’Automobile Club Bologna. Dunque, il sodalizio toscano si conferma sempre più integrato nel tessuto sportivo bolognese dopo anche la notevole esperienza del Rally Colli Bolognesi dello scorso aprile ed andrà a riproporre un nuovo evento di corse su strada a Monghidoro, che insieme agli altri paesi di Loiano, Monzuno e San Benedetto Val di Sambro daranno vita ad una ulteriore stimolante esperienza sportiva, grazie al concreto interesse delle Amministrazioni Comunali. Si tratta anche del riconoscimento del lavoro svolto con precisione e professionalità da parte del Comitato Organizzatore Trofeo Maremma. Il chiaro riferimento al simbolo di Bologna, le due torri – Garisenda e degli Asinelli – è sintomatico: la gara, come è stato intendimento per il Rally Colli Bolognesi, vuole guardare anch’essa al territorio, desidera essere un importante veicolo di promozione turistica. Aspira a sfruttare le grandi potenzialità del mondo dei motori per far conoscere i luoghi che attraversa, nei quali porterà evidentemente un sensibile incremento di presenze.

La mattina di sabato 6 luglio sarà impegnata con le verifiche amministrative e tecniche, in programma ovviamente a Monghidoro, dalle ore 8,30 alle 13,00. I concorrenti dalle 10,30 alle 13,00 potranno svolgere lo Shakedown, il test con le vetture da gara, e subito dopo sono previste le ricognizioni, ovviamente ad orari stabiliti, visto che la strada dovrà essere percorsa nei due sensi di marcia. Il primo verso di gara, le piesse 1 e 2 saranno ricognite dalle 14,00 alle 15,30 le Piese 3 e 4 dalle 15,30 alle 17,00. L’intensa giornata di sabato terminerà con la cerimonia di partenza, a Monghidoro alle 19,01, dopo la quale i concorrenti svolgeranno il “Giro del Cuore”. Le vetture da gara percorreranno l’intero percorso del rally ad andatura turistica con controlli orari e soste in ogni comune attraversato, Loiano, Monzuno, San Benedetto Val di Sambro, loc. Castel dell’Alpi e ritorno a Monghidoro.

L’iniziativa ha il solo scopo di dare nuova ed ampia visibilità al messaggio dell’Aido e alla Campagna Regionale “Una Scelta Consapevole” per la donazione di organi in un territorio nel quale non sono presenti, al momento sezioni dell’Associazione, sperando quindi che proprio lo sport possa svegliare le coscienze ed ispirare un volontariato attivo per un argomento di forte impatto sociale. Ad ogni sosta, ai partecipanti, sarà offerto un piccolo dono in ricordo del territorio che stanno percorrendo oltre a venire offerti cibi ed aperitivi. Il ritorno a Monghidoro sarà intorno alle 20,30 circa con la presentazione degli equipaggi in gara prima di entrare nel riordino notturno. L’indomani, domenica 7 luglio la sfida: uscita dal riordinamento notturno alle 09,01 ed arrivo finale alle 18,50. Le due Piesse sono denominate “Trasasso in Su” e “Trasasso in Giù” (da ripetere due volte): entrambe le piesse percorrono una distanza di 7,5 km.