Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

[ESCLUSIVA SS] BODY BUILDING – Primiceri, argento all’Europeo: “Ora voglio il titolo ‘Assoluto'”

Nello sport vincere non è mai facile, confermarsi è sinonimo di costanza nel lavoro, metodo e grandi qualità. Antonio Primiceri, dopo il secondo posto nella scorsa edizione degli Europei di body building in Moldavia, ha raddoppiato, salendo ancora una volta sul secondo gradino del podio nella categoria ‘Classic‘ nell’edizione 2014, svoltasi a Santa Susanna, località spagnola ad una cinquantina di km da Barcellona dal 15 al 18 maggio. Per il culturista gallipolino l’ennesimo, straordinario successo: “Nei giorni antecedenti la finale ho avvertito una forte adrenalina – racconta – , penso che questa sia stata senza dubbio la gara più tosta della mia carriera. Confermare il podio per me è stata una grandissima soddisfazione, da gallipolino e da rappresentante dell’Italia all’estero”.

Il body builder svela, poi, un retroscena: “ldquo;Già quando ci siamo incrociati prima di salire sul palco, abbiamo capito che il titolo ce lo saremmo giocato io e lo spagnolo, che è risultato di fatto il vincitore”. Erano 1.300 gli atleti a sfidarsi per il titolo europeo, provenienti per la prima volta anche dalla Russia, dalla Turchia e dall’Azerbaigian; un numero imponente che impreziosisce ancor di più la prova del gallipolino, consapevole di quale fosse “la distanza” tra lui ed il primo posto. “Per rispettare le proporzioni tra altezza e peso previste dalla categoria ‘Classic’ – spiega – ho dovuto sacrificare qualche muscolo, circa due chili, e negli ultimi giorni di allenamento con il mio trainer Luca Iacobucci abbiamo lavorato molto: questo piccolo particolare credo sia costato l’oro. Inoltre, complessivamente il periodo della preparazione è stato più difficile perchè essendo diventato papà da poco ho riposato in modo meno regolare”.

Dopo scontati e meritati festeggiamenti, come ogni vincente che si rispetti Antonio Primiceri è già pronto per tuffarsi in una nuova sfida: all’orizzonte il prossimo campionato italiano “Assoluto” che si svolgerà a Torino il 21 giugno. “Per i miei risultati ho ricevuto l’invito della Federazione ha partecipare ai prossimi Mondiali a novembre, la località dove si svolgeranno è ancora da stabilire. Ma la priorità – conclude – è il campionato ‘Assoluto‘: voglio portare a casa questo titolo, ci tengo anche perché a livello nazionale sono ormai molto quotato. Il percorso di preparazione sarà sempre lo stesso: una corretta alimentazione e tanto, tanto allenamento”.