Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

BOXE – Buon bottino pugliese a Bergamo: due Guanti d’Oro e uno d’Argento. Carafa out per una testata

Due Guanti d’Oro e uno d’Argento. Questo il buon bottino raccolto dalla delegazione pugilistica pugliese, guidata da Fabrizio Baldantoni, in occasione dell’ottava edizione del Guanto d’Oro d’Italia – Trofeo Aldo Garofalo, kermesse dedicata alla categoria Elite e svoltasi nell’ultimo fine settimana di giugno a Bergamo.

Il Comitato regionale era rappresentato da Pietro Caputo e Saverio Gena (Acc. Pugilistica Bari), Michele De Filippo (Pol. Vivere Solidale con lo Sport di Taranto), dal pugile ugentino Giuseppe Carafa (BeBoxe di Copertino) e da Claudio Squeo (Quero-Chiloiro di Taranto).

S’è interrotta subito la corsa di Carafa, a causa di una terribile testata ricevuta dal suo avversario Donato Cosenza che ha portato l’arbitro a interrompere il duello prima del limite. È uscito al primo turno anche Caputo, battuto ai punti da Benkorichi. Guanto d’Oro per Michele De Filippo che ha superato, nell’ordine, il toscano Lenti e i laziali Scordo e Mendizabal e per Squeo, che ha battuto il lombardo Salem, l’emiliano-romagnolo Onuta e il siciliano D’Ippolito. Guanto d’Argento, invece, per Gena, battuto in finale da Perugino.

Da segnalare, in giuria, la presenza del salentino Sebastiano Sapuppo e, nelle vesti di arbitro-giudice, la tarantina Maria Rizzardo.