BASKET A2/f – Settore giovanile e innesti di qualità: la Futura Brindisi è pronta a ripartire

futura-basket-brindisi

Le atlete della Futura Basket Brindisi hanno già da tempo abbandonato i lidi per dedicarsi a pieno ritmo alla preparazione atletica che le vedrà protagoniste in vista del prossimo campionato in Lega2.

Dopo la promozione conquistata a mani basse nella trascorsa stagione, il team della Futura, é già a lavoro guidate dal preparatore atletico Primo Rossi e dal coach Gigi Santini.

I festeggiamenti sono ormai da tempo archiviati, é tempo di pensare al futuro, in linea con la mentalità della società. Si riparte. Il 12 ottobre é alle porte: l’esordio in Lega2 é al PalaZumbo contro la Saces Mapei Napoli.

Tante le novità. Dalla nuova formula che prevede quattro conference a livello nazionale con le brindisine, inserite nella conference di centro-sud, che dovranno vedersela nella seconda fase con le squadre inserite nella conference centro, composta da squadre laziali e sarde che si contenderanno la promozione o la permanenza nella categoria.

Non mancano le novità riguardante il roster. Il settore giovanile continuerà ad esser messo a servizio della prima squadra, un percorso che ha appena proiettato diverse giovanissime nell’orbita della serie A2. Oltre alle conferme di Nene Diene, Laura Perseu, Linda Manzini, Marzia Tagliamento, che hanno contribuito lo scorso anno in modo determinante al primato, la società è al lavoro per definire l’assetto di lancio, quello che saggerà fin da subito la nuova spedizione tecnica. Matricola il passato campionato, matricola nel nuovo, un gradino più su. E le matricole, si sa, sono costrette a imparare in fretta dimostrando di saperci fare.

La Futura sta al gioco e ha chiamato a vestire in biancazzurro il pivot canturino Valentina Gatti, classe ’88, ultima stagione a Chieti in A1, nel centro teatino dal 2010 e con la Logistic Milano nei due anni precedenti tra A3 e A2. Un mix di tecnica e centimetri che quest’anno potrebbe incrociare le strade di Valentina Siccardi, guardia-ala ormai ex capitano della GoldBet Cras Taranto, una vita sulle tracce di avversarie pericolose e un palmarès d’eccezione: tre scudetti, una Coppa Italia, due Supercoppe italiane, una teca di cristallo che custodisce titoli preziosissimi oltre a sei presenze in azzurro. La specialista brindisina, classe ’82, potrebbe ora riprendere la via di casa dopo essere partita proprio dalla Futura e dallo scudetto nella categoria Cadette conquistato nel 2003, e aver lasciato il segno nella massima serie nazionale a Viterbo, Montichiari e Taranto.

Piazze notevoli nelle quali la giocatrice ha forgiato la sua esperienza e la sua maturità. Un valore assoluto in grado di incidere largamente sulla qualità della formazione brindisina. Intanto, la Siccardi è in attesa di definire il suo formale exit dal Taranto prima di trovare accordi con la dirigenza brindisina. La società continua a guardarsi attorno alla ricerca di un play e di un lungo per completare il mosaico e portarsi ai blocchi di partenza. Pronta a scattare senza dar nome agli obiettivi. Pronta a scommettere come sempre sul settore giovanile, sui talenti che sognano di prender forma e sui formatori disposti ad accreditare il progetto. Quest’anno i tecnici delle giovanili avranno a disposizione un preparatore atletico, segnale che sottolinea l’attenzione della società per le nuove generazioni del basket femminile.

Orsola TASSO
Giornalista pubblicista dal 2014 e impegnata nel sociale. Collaboratrice per la redazione de Quotidiano Italiano (Lecce-Foggia) dal 2012 al 2014, redattrice di BrindisiCronaca.it dal 2013 al 2015

Articoli Correlati