BASKET A1/m – Playoff, Enel Brindisi non riesce nell’impresa, la spunta Reggio: si va a gara-5

Enel Brindisi carica dall’ultima vittoria scende in campo alle 20:50 accolta da un PalaPentassuglia tutto biancoazzurro. Bucchi schiera Pullen,Cournooh, Denmon, James e Mays. Coach Menetti risponde con Cinciarini, Diener, Silins, Polonara e Cervi. Reggio parte aggressiva mostrando gli artigli, Enel tra azioni confuse e un ferro non amico rimane dietro. Coach brindisino ha subito la sensazione che qualcosa non va nel verso giusto ed ecco i primi cambi: Turner per Cornooh e uno stanco Mays per Eric. Gli ospiti non soffrono la difesa locale anzi la bucano grazie a Kaukenas e Lavrinovic. Turner tiene in corsa i suoi grazie a un tiro dalla lunga, sempre lui a fil di sirena scaglia un’altra bomba per il 12-18 che sancisce la fine dei primi dieci.

Gli avversari mettono il piede sull’acceleratore e volano sul +10. Un Zerini che non ti aspetti sigla dalla lunga, lo segue Turner per il -6 (19-25). Coach reggiano chiama sospensione ma Brindisi fatica contro Lavrinovic in gran spolvero. Ancora Zero dai 6.75 e un Mays 1/2 dalla lunetta prima e Harper dopo per il -2 per poi acciuffare a 54″ dalla pausa lunga l’agoniato pareggio 29-29. Kaukenas e Chicoko si prendono gioco degli errori di Eric per il +4. Pullen non ci sta e giocando con il cronometro mette la tripla del -1. Termina il secondo quarto 32-33. Enel entra con un’altra faccia tanto da scrivere a firma di Denmom il primo vantaggio biancoazzurro della serata (36-35). Le due squadre si inseguono, le difese non lasciano spazio ma i soliti Kaukenas e Lavrinovic portano nuovamente le casacche amiche in vantaggio (39-42). Enel con Mays fortino di falli subiti va in lunetta 1/2, al suo posto Zerini per rifiatare. Qualcosa cambia, Reggio prende coraggio e trascinata da Kaukenas stende Brindisi. Zerini accorcia le distanze riportando i suoi sul -10. Termina il terzo quarto 47-57.

Gli ultimi dieci di gara danno coraggio all’Enel con Denmon e Turner ma gli avversari non sbagliano nulla (49-61). Bucchi mescola le carte e Denmon regala il -10 sprecando le due azioni successive che avrebbero riaperto la partita ma a metà periodo gli ospiti sono ancora avanti di dieci. Pullen a 4’10” dal termine scarica un tiro dalla lunga vanificato da un Cinciarini che spezza le gambe ai brindisini. Enel tenta disperatamente di reagire con un tiro di Denmon che si spegne sul ferro. Finisce 62-73 per Reggio Emilia. Enel Brindisi ‘spreca’ la possibilità di sfruttare il fattore campo, Reggio Emilia pareggia i conti. Si andrà a gara-5 in un PalaBigi più che infuocato.

***

Brindisi: Pullen 10, Harper 7, James 2, Bulleri, Cournooh, Altavilla, Denmon 7, Morciano, Zerini 12, Turner 11, Mays 12, Eric 1. All. Bucchi
Reggio Emilia: Mussini, Chikoko 8, Polonara 8, Lavrinovic 11, Della Valle 4, Pini, Kaukenas 16, Cervi 4, Silins 7, Diener 10, Cinciarini 5. All. Menetti
Arbitri: A. Martolini, M. Rossi, F. Paglialunga
Parziali: 12-18; 32-33 (20-15); 47-57 (15-24); 62-73 (15-16)

Orsola TASSO
Giornalista pubblicista dal 2014 e impegnata nel sociale. Collaboratrice per la redazione de Quotidiano Italiano (Lecce-Foggia) dal 2012 al 2014, redattrice di BrindisiCronaca.it dal 2013 al 2015

Articoli Correlati

Lascia un commento