Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

BASKET A2 – Enel Brindisi: manca il nulla osta, Charalampidis salta Forlì

"Quello che conosco dell'Italia? Il detto una faccia una razza". Purtroppo non per questa domenica, non ancora. Kostas Charalapidis non scenderà in campo nel match contro Forlì. A impedirglielo una manciata di minuti, non di più. Tanto il ritardo accumulato dalla neo-ex società di appartenenza della guardia greca per inviare sul tavolo della Legadue – dove, invece, gli incartamenti giunti dagli uffici di contrada Masseriola giacevano già da alcune ore – quel nulla osta che avrebbe permesso di concludere le pratiche di tesseramento con la New Basket. Lui, che ieri ha salutato con il famoso detto la prima esperienza
lontano dalla penisola ellenica, non suderà ancora la maglia di gioco numero 6 dell'Enel. Per calcare il parquet di casa PalaPentassuglia dovrà aspettare che arrivi Bologna fra due domeniche.

"Per ragioni che non voglio commentare non sarò in campo. Era importante che giocassi più partite possibili della regolar season e volevo dare subito il mio contributo" ha detto lui stesso presentandosi ufficialmente alla stampa nella conferenza infrasettimanale. Sembrerebbe che qualcosa si sia inceppato, quindi, nei meccanismi nobili del basket. E che questo sassolino negli ingranaggi sia dovuto alle festività per la Pasqua Greca o alla riserva di qualcuno dall'altra parte dell'Adriatico sulla repentina emigrazione di più di un giocatore del Kao Dramas verso l'Italia, poco importa. Fatto sta che Brindisi non avrebbe disdegnato scendere in partita con quel rinforzo in più in questa già grave emergenza, come ha fatto presente coach Bucchi.

E, invece, ancora una volta i biancazzurri dovranno fare affidamento sul carattere e gli "attributi" per vincere contro una squadra ultima ma piena di motivazioni. La prossima. "Forlì si vuole salvare e ha quattro partite da "vivere o morire" a partire da domani. Noi manchiamo di due giocatori importanti, Hunter e Ndoja e Renfroe ancora alle prese con il problema alla spalla seppur sembri stare meglio a momenti. Siamo in un periodo pieno di dubbi dove forse il meno avvilente è proprio quello di Alex. Faremo affidamento sulla motivazione. Tatticamente mi aspetto una partita strana, loro variano spesso gli schemi sia di attacco che di difesa e soprattutto saranno sfacciati" ha detto il tecnico biancazzurro che dovrà comunque fare di tutto per portare a casa i due punti. Senza contare che Vucinic sull'altra panchina ha trovato nell'ultimo arrivato, il play-guardia Terrence Roderick, quella bocca di fuoco capace di fare davvero paura: sono 27 i punti messi a segno dall'americano nella prima uscita contro Jesi e ben 31 nella seconda contro Brescia.

I playoffs. E se Forlì può mettere ansia in questa condizione figurarsi quegli eventuali playoffs, campionato nel campionato. Non c'è ancora la matematica a stabilire se vi rientrerà anche Brindisi, ma di certo le valutazioni del team Enel vanno ben al di là del 5 maggio. "Valutando nel complesso la situazione se non arriveremo direttamente in serie A quello che mi preoccupa è non arrivare ai playoffs nella condizione fisica migliore, non contare sulla squadra al completo o con la preparazione atletica pari alle altre concorrenti" non ha nascosto Piero . E in quest'ottica oltre domenica si pensa già al lavorare per quell'eventuale appuntamento extra-campionato organizzando una preparazione ad-hoc sia in campo che in palestra.

"La settimana importante sarà quella a cavallo della sosta prima di Bologna dove potremo aumentare il carico e avere il tempo di recuperare" ha spiegato il coach. In più, è chiaro che si avrà il tempo necessario anche per considerare al meglio la futura posizione e impostazione di gioco da dare al greco che dovrà sostituire Hunter, e attendere i miglioramenti di Ndoja. E, anche, va detto guardarsi intorno in cerca di quell'americano che Bucchi non nega di attendere, tanto da riuscire a strappare una simil promessa al general manager nell'ufficialità della conferenza stampa.

Decisioni della Lega. A proposito di playoffs la Legadue ha stilato il calendario che a partire dal 9 maggio vedrà impegnate le altre otto squadre che ambiscono al salto di categoria. Quarti di finale 3° contro 6° e 5° contro 8°: 10, 12, 15, 17 e 20 maggio con dirette televisive su E' Tv e successive semifinali: 23 diretta Rai, 25, 28 e 30 differita Rai, e 2 giugno diretta Rai. 2° contro 9° e 4° contro 7°: 9, 11, 14, 16 e 19 maggio diretta su Rai Sport con successive semifinali 24, 26, 29, 31 e 3 giugno tutte in diretta su E' Tv. Finale 7, 10, 12, 14 e 17 giugno in diretta Rai. In più per i turni di finale la Lega ha previsto un 4° arbitro a sostituzione in caso di infortunio di un dei tre direttori di gara e l'introduzione dell'istant replay con una possibilità di richiesta per squadra a partita in casi specifici che non comprendono la verifica falli.