PODISTICA – 6 Ore di Acaya, spettacolo e grande adesione per la gara di ultramaratona

Ha vinto la prova Giuseppe Mangione, capace di correre per oltre 67 km nel tempo prestabilito di 6 ore. Ottima la prova di Pamela Greco tra le donne

6-ore-acaya-podistica-220619-ph-luigi-costantini

Foto: un'immagine della gara (©L. Costantini)

Esperimento riuscito per la 6 Ore di Acaya, gara podistica organizzata dall’Asd Liberunning, svoltasi sabato nell’omonima località, frazione di Vernole. Particolare e interessante il regolamento che premiava l’atleta capace di macinare più chilometraggio nell’arco di tempo prestabilito, ossia sei ore, sul percorso tracciato attorno al castello. Per entrare in classifica, però, si dovevano coprire almeno i 42,195 km del percorso valido per la maratona. La prova fa parte del circuito Grand Prix Iuta 2019 di ultramaratona, oltre che del calendario Fidal e Uisp. Hanno tagliato il traguardo circa 170 atleti, di cui 33 donne.

Il vincitore è stato Giuseppe Mangione (Barletta Sportiva) che ha percorso 67,223 km, davanti a Piero Stincone (Asd Cavalli di Razza), che ha chiuso con 66,303 km e Andrea Morrone (Asd Nest) con 65,383 km. Prestazione da incorniciare per Vito Carignani (Actione Running Monteroni), 76enne, al traguardo con 41,726 km. Tra le donne, ottimo risultato di Pamela Greco (Saracenatletica), che ha coperto 64,940 km, con soli quattro uomini in grado di fare meglio di lei. Seconda Emma Dalfine (Nadir On the Road), che ha corso per quasi 60 km, terza Addolorata Trisolino con 59,685 km.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati