Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ATLETICA – A Corigliano d’Otranto la ‘XX Half Marathon della Grecìa Salentina’ e la Festa dell’Atletica salentina 2018: tutti i premiati

Corigliano d’Otranto è stata la sede, domenica scorsa, di un doppio appuntamento dedicato all’atletica leggera salentina. In mattinata si è corsa la ventesima edizione della Half Marathon della Grecìa Salentina, organizzata dall’Asd Amatori Corigliano e dominata da Francesco Caliandro (Atletica Carovigno) col tempo di 1h13’33”, davanti a Rocco Angelo Pezzuto (Parco Alpi Apuane), giunto a un minuto e 5 secondi dal vincitore, e ad Arcangelo Pazienza (Dynamyk Fitness), che ha tagliato il traguardo a due minuti e 22 secondi da Caliandro. Tra le donne si è imposta Stefania Scatigna (Salento is Running) col tempo di 1h25’21”; al secondo posto si è piazzata Paola Bernardo (Atl. Amatori Corigliano) con tre minuti e 23 secondi di ritardo, terza Francesca Mele (Club Correre Galatina) a 4 minuti e 39 secondi.

Nel pomeriggio, presso la sala Cavallerizza del Castello De’ Monti, si è poi svolta l’annuale Festa dell’Atletica salentina con le premiazioni degli atleti, delle atlete e delle società sportive che si sono distinte nell’anno solare 2018.

Federico Presicce (1996, Atletica Top Runners Lecce, tecnico Sandrina Buscicchio) e Viviana Vergari (2000, Polisportiva Bpp, tecnico Raimondo Orsini) sono stati eletti atleti dell’anno per le prestazioni di prestigio riportate nei 100 e nei 200 metri piani (rispettivamente 10″9 e 22″6 Presicce, 12″6 e 26″3 Vergari). Per aver conseguito dei primati provinciali sono state premiate Giorgia De Lorenzo (2005, Atletica Top Runners Lecce, tecnico Sandrina Buscicchio) nel lancio del martello; Rita Agnese Rucco (2004, Montefusco Lecce, tecnico Marco Felice) nei 300 hs; Giulia Sodero (2004, Orient’Atletic Tricase, tecnico Maurizio Sciurti) nei 1.200 siepi; Giulia Resta (2002, Galatletica Dream Team, tecnico Ivan Maccagnano) nel giavellotto 500 gr.; Bianca Sabina (2002, Polisportiva Bpp, tecnico Saverio Sabina) nel giavellotto 600 gr.; Emanuela Gemma (1989, Tre Casali) nei 3.000 metri.

Premiati anche i campioni italiani Luca Andriani (1976, Running Club Lecce) nel disco 2 kg indoor; Giovanni Coluccia (1936, Running Club Lecce) nel disco 1 kg indoor, martello 3 kg, pentathlon lanci, martello 3 kg, martello MC 5 kg); Milena Grion (1967, Tre Casali) nella maratona; Maria Lategana (1941, Gpdm Lecce) per i 60 metri indoor, triplo indoor, marcia 3.000 metri, 100 metri, salto in lungo, salto triplo; Maria Luisa Mazzotta (1937, Running Club Lecce) per giavellotto gr. 400, marcia 3.000 metri, pentathlon lanci master invernale e estivo, marcia 5.000 metri, martello 2 kg, martello MC 4 kg; Paola Melotti (1957, Gpdm Lecce) nel peso 3 kg indoor e outdoor, martello 3 kg, martello MC 5 kg, pentathlon lanci master invernale e estivo; Palmira Saracino (1941, Grecìa Salentina) nei 10 km corsa su strada; Gabriella Stea (1960, Atletica Gallipoli) nei 10 km corsa su strada.

Tra i giudici, premiato Antonio Orlando. Per la categoria Iron Boy e Iron Girl, settore giovanile individuale, sono stati premiati: Carlo Aleardi (Atletica Taviano 97), Matteo Fusaro (2011, Atletica Taviano 97), Nicolò Polimeno (Saracenatletica), Desiree Pacella Coluccia (2012, Tre Casali), Tatiana Barattiero Angeli (Abacus Villabaldassarri), Carla Pichierri (2012, Tre Casali), Gioele Paladini (2010, Montefusco Lecce), Matteo Spedicato (2009, Montefusco Lecce), Giuseppe Rizzo (2009, Tre Casali), Beatrice Ferrari (2010, Atletica Taviano 97), Caterina Cancellieri (2009, Montefusco Lecce), Sofia Stefanelli (2010, Atletica Tricase), Gabriele Lorenzo (2007, Montefusco Lecce), Giorgio V. Potenza (2007, Atletica Tricase), Emanuele Vitale (2007, Abacus Villabaldassarri), Yasmine Pacella Coluccia (2007, Montefusco Lecce), Gioia De Leo (2007, Atletica Tricase), Vittoria Antico (2007, Top Runners Lecce), Graziano Tudisco (2005, Galatletica Dream Team), Marco Ferraro (2006, Atletica Taviano 97), Nicolò Romano (2006, Abacus Villabaldassarri), Giorgia De Lorenzo (2005, Top Runners Lecce), Alessandra Leone (2006, Abacus VIlabaldassarri), Michela Esposito (2005, Abacus Villabaldassarri), Gabriele Spedicato (2003, Montefusco Lecce), Matteo Calogiuri (2004, Montefusco Lecce), Daniele Lombardo (2003 Top Runners Lecce), Rita Agnese Rucco (2004, Montefusco Lecce), Martina Violamaria Cremis (2004, Abacus Villabaldassarri), Francesca Despirito (2003, Top Runners Lecce). Per le società, settore giovanile: 1° Montefusco Lecce, 2° Saracenatletica, 3° Top Runners Lecce, 4° Abacus Villabaldassarri, 5° Atletica Tricase.

Categoria Iron Boy e Iron Girl, settore assoluto individuale: Mauro Salvatore Saccone (2002, Polisportiva Bpp, tecnico Saverio Sabina, velocità), Alberto Parata (2002, Polisportiva Bpp, tecnico Roger Ingrosso, mezzofondo), Stefan La Palma (2001, Abacus Villabaldassarri, tecnico Giovanni Dell’Atti, salti), Alessio Mariano (2000, Galatletica Dream team, tecnico Ivan Maccagnano, velocità), Eduart Celtahiri (2000, Polisportiva Bpp, tecnico Luigi Primiceri, salti), Federico Presicce (1996, Atletica Top Runners Lecce, tecnico Sandrina Buscicchio, velocità), Francesco Marini (1991, Tre Casali), Sara De Lorenzo (2002, Top Runners Lecce, tecnico Sandrina Buscicchio, velocità), Maddalena Mangiullo (2002, Asd Nest, mezzofondo), Martina Marra (2002, Atletica Tricase, tecnico Armando Marra, salti), Giulia Resta (2002, Galatletica Dream Team, tecnico Ivan Maccagnano, lanci), Viviana Vergari (2000, Polisportiva Bpp, tecnico Raimondo Orsini, velocità), Giulia Longobardi (2000, Polisportiva Bpp, tecnico Saverio Sabina, mezzofondo), Emanuela Gemma (1989, Tre Casali, mezzofondo). Società: 1° Polisportiva Bpp, 2° Galatletica Dream Team, 3° Top Runners Lecce.

Migliori prestazioni provinciali: Luca Andriani (1976, Running Club Lecce), Crystian Bergamo (1977, La Mandra Calimera), Marco Modeo (1976, Sportleader Correre è vita Squinzano), Vincenzo Perrone (1974, Top Runners Lecce), Luca Quarta (1977, Acton Running Monteroni), staffetta Antonaci-De Carlo-De Giorgi-Presicce (Running Club Lecce), staffetta Guido-Mello-Friolo-Contino (Action Running Monteroni), Fernando Vincenzo Antonaci (1959, Running Club Lecce), Luigi Primiceri (1963, Running Club Lecce), staffetta Mello-Guido-De Vitis-Friolo (Action Running Monteroni), Vincenzo Mello (1951, Action Running Monteroni), Giovanni Colucci (1936, Running Club Lecce), Luana Boellis (1976, La Mandra Calimera), Maria Grazia Distante (1972, Tre Casali), staffetta Zampilli-Pulimeno-Cesari-Massimi (Podistica Magliese), Sandrina Buscicchio (1965, Top Runners Lecce), Roberta Martina (1964, Tre Casali), Gabriella Stea (1960, Atletica Gallipoli), Alessandra Camassa (1955, Gpdm Lecce), Paola Melotti (1957, Gpdm Lecce), Maria Lategana (1941, Gpmd Lecce), Maria Luisa Mazzotta (1937, Running Club Lecce).

Categoria Grand Prix individuale: velocità – 1° Mauro De Carlo (1971, Running Club Lecce), 2° Fernando Vincenzo Antonaci (1959, Running Club Lecce), 3° Vincenzo Perrone (1974, Top Runners Lecce); mezzofondo/fondo – 1° Massimiliano Greco (1975, Abacus Villabaldassarri), 2° Diego Mauro Friolo (1968, Action Running Monteroni), 3° Marco Modeo (1976, Sportleade Correre è vita Squinzano); salti – 1° Rosario Mengoli (1969, Galatletica Dream Team), 2° Luigi Primiceri (1963, Running Club Lecce); lanci – 1° Giovanni Colucci (1936, Running Club Lecce), 2° Luca Andriani (1976, Running Club Lecce), 3° Giuseppe Agnusdei (1971, Running Club Lecce); velocità – 1° Roberta Martina (1964, Tre Casali), 2° Maria Grazia Distante (1972, Tre Casali), 3° Nadia Cesari (1970, Podistica Magliese); mezzofondo/fondo – 1° Alessandra Camassa (1955, Gpdm Lecce), 2° Gabriella Stea (1960, Atletica Gallipoli), 3° Luana Boellis (1976, La Mandra Calimera); salti – 1° Maria Lategana (1941, Gpmd Lecce), 2° Beatrice Cosi (!960, Running Club Lecce), 3° Cosima Sillavi (1958, Atletica Top Runners Lecce); lanci – 1° Paola Melotti (1957, Gpdm Lecce), 2° Maria Luisa Mazzotta (1937, Running Club Lecce), 3° Sandrina Buscicchio (1965, Top Runners Lecce). Grand Prix società: Running Club Lecce (settore maschile), Gpdm Lecce (settore femminile).