Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

ATLETICA – Triplo Stars, la stellina è stata Francesca Lanciano

La manifestazione denominata “Triplo Stars” nasce nel 2011 e vede lo svolgimento solo della specialità del salto triplo sia al maschile sia al femminile con la partecipazione di atleti di caratura nazionale: Daniele Greco (Fiamme Oro), Emanuele Sardano (Carabinieri Bologna), Francesca Lanciano (Salento Atletica Matino) e Jolanda Mele (Alteratletica Locorotondo). Nel 2012 l’intendimento, per questa manifestazione, è stato quello di completarla con due altre specialità, un lancio del martello e una corsa di 3.000 metri, cercando di mantenere gli standard partecipativi sempre abbastanza alti.

La manifestazione si sarebbe dovuta svolgere nel maggio scorso e avevano confermato la presenza, nella specialità del salto triplo, due tra gli atleti più forti al mondo, Daniele Greco (Fiamme Oro) e Fabrizio Donato (Fiamme Gialle). Il “Triplo Stars” ha quindi un duplice obiettivo, quello della propaganda e diffusione dell’atletica leggera e quello che potremmo definire l’aspetto istruttivo. La ricerca e l’invito alla partecipazione di atleti di valore nazionale risponde a queste necessità; è una bella opportunità per i giovani che possono vedere in azione i campioni del loro sport, cercando di scoprine anche eventuali segreti durante tutta la manifestazione, dalla fase del riscaldamento sino a dopo la competizione con il defaticamento e soprattutto guardando l’azione tecnica proprio durante la gara ed è un ottimo veicolo per pubblicizzare l’atletica sul territorio.

A seguito dei lavori che hanno interessato il campo Santa Rosa a Lecce, la manifestazione è stata rinviata e si è svolta giovedì 20 settembre scorso. Causa impegni agonistici precedenti, purtroppo la partecipazione dei due grandi atleti non c’è stata. I risultati ottenuti, potremmo definirli di fine stagione e tra gli atleti che hanno gareggiato, diverse giovani promesse. Nel salto triplo femminile la partecipazione più significativa con la campionessa italiana Francesca Lanciano tesserata per la Kinesis Palaia Salento Atl. Matino allenata dal prof. Raimondo Orsini che ha vinto la gara con la misura di mt. 12,67. Completano il podio due atlete tesserate per l’Olimpia Club Molfetta nell’ordine Sara Gregorio e Sara Tricarico.

Al maschile il podio è costituito dai più forti giovani saltatori pugliesi: Giulio Marzano (CUS Bari), Davide Primiceri (Atletica Sannicandro) e Stefano Perchia (Kinesis Salento Atl. Matino) nella foto il momento della loro premiazione. Anche nelle altre specialità la partecipazione è stata interessante. Nel lancio del martello, soprattutto master, si affermano atleti medagliati in diverse occasioni a livello nazionale: Paola Melotti e Carmelo Raimondi entrambi tesserati per il CUS Lecce. Nei 3.000 metri, partecipazione più numerosa che vede l’affermazione tra le donne di Alessandra Mallia, giovane salentina ma tesserata per l’Alteratletica Locorotondo; al maschile invece vince il forte Francesco Caliandro (Podistica Palagiano) che, dopo una gara equilibrata, nell’ultimo giro riesce ad avere la meglio su Cristian Bergamo (CUS Lecce) e Giuseppe Piccirillo (Tre Casali San Cesario). Degna di nota anche la partecipazione, nelle stesse specialità, come contorno di atleti della cat. Cadetti