Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

in foto: M. Coda
copyright: Coribello/SS

LECCE – Ufficiale, saluta il gruppo il due volte capocannoniere di B: Coda è un calciatore del Genoa

Settantotto presenze ufficiali in maglia giallorossa; 44 gol segnati, dieci assist; due volte capocannoniere di Serie B nelle ultime due stagioni; vincitore del premio come miglior giocatore della Serie B 2021/22 e del premio dedicato a Pablito Rossi come bomber della categoria cadetta. Sono questi i numeri devastanti di Massimo Coda con la maglia del Lecce, da oggi ufficialmente un tesserato del Genoa Fc.

La società di via Costadura, pochi istanti fa, ha ufficializzato la cessione dell’attaccante classe 1988, nativo di Cava de’ Tirreni, al club rossoblù. Non sono state rese note le cifre dello scambio, ma dovrebbero aggirarsi attorno al milione e mezzo di euro.

Coda, quindi, ha deciso di sposare la causa del Genoa per provare l’immediata risalita in Serie A. Il Lecce perde il suo bomber principe, stratosferico in Serie B insieme a Strefezza e Di Mariano nel tridente che ha trascinato i giallorossi a vincere il campionato poco meno di due mesi fa. L’Hispanico aveva sempre affermato di volersi giocare le sue carte anche in massima serie ma, evidentemente, la sua ormai ex società non se l’è sentita di puntare le sue fiches su di lui, anche per via di un’età anagrafica (a novembre, 34 anni) che non garantirebbe adeguata freschezza ed energia al cospetto di alcune delle migliori difese a livello europeo.

Si chiude così, quindi, l’avventura di uno dei bomber più prolifici della storia del Lecce. Un ragazzo umile, nonostante avesse mille motivi per non esserlo. Un ragazzo semplice, un professionista esemplare che, ne siamo sicuri, resterà nei cuori dei tifosi del Lecce per sempre.