BASKET C/m – Batosta sul Nardò: multa e porte chiuse. Il club: “Colpevoli di essere una società seria”

"andrea pasca" nardò

Foto: "Andrea Pasca" Nardò nella gara interna contro Vieste

Batosta sulla Pallacanestro “Andrea Pasca” Nardò che si è vista infliggere una multa di oltre 2.000 euro e, soprattutto, l’obbligo di disputa di tutte le gare interne, da qui alla fine del campionato che la vede in vetta alla classifica, a porte chiuse. Il tutto per la solita precarietà del palazzetto di via Giannone. Di seguito la nota ufficiale diramata dal club cestistico granata.

“In merito alla sanzione amministrativa comminata dal Commissariato di Polizia Locale alla Nuova Pallacanestro “Andrea Pasca” Nardò nella persona del presidente Carlo Durante di €2.064 ed in seguito a nuove disposizioni del commissariato di polizia locale, la gara interna tra N.P “Andrea Pasca” Nardò-Cestistica Ostuni, così come le successive gare interne si svolgeranno a porte chiuse. Inoltre, la società granata tende a precisare che l’accesso all’impianto sarà riservato ai soli addetti ai lavori. La nostra “colpa” è di essere una società seria, che lavora egregiamente da anni costruendo un seguito importante e diventando un punto di riferimento per tanti giovani e altrettante famiglie. Per colpe di altri siamo costretti a subire un ennesimo torto e a pagare di tasca nostra: sono tre mesi che si attende la convocazione di una commissione tra polizia, comune e vigili del fuoco per capire gli interventi da apportare alla struttura ed aumentare il numero di spettatori ammessi. In tre mesi solo silenzi e noi continuiamo a pagare”.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati

Lascia un commento