Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

FJ GALLIPOLI – V. Carrozza: “Anno di grande sofferenza, ma col vaccino aumenta la speranza. Il calcio è della gente”

Il 2020, nonostante le grandi difficoltà ormai note, sarà un anno che il presidente Vincenzo Carrozza difficilmente dimenticherà. Dopo anni di lunga assenza infatti, l’attuale presidente del sodalizio giallorosso, nel mese di agosto ha dato vita ad una nuova realtà calcistica, con la rinascita della storica Fiamma Jonica Gallipoli. Sforzi e sacrifici importanti come spiegato dal numero uno giallorosso, dettati però da una grande passione, sentimento che ora porta a sperare in un inversione di rotta in vista del futuro.

BILANCIO: “Trarre un bilancio dell’intero anno solare per noi è difficile, poiché abbiamo rilevato il titolo solo nel mese di agosto.
Tralasciando l’aspetto calcistico, si è trattato di un anno difficile e di grande sofferenza, è proprio oggi con l’avvento del vaccino, aumenta la speranza che il peggio possa essere alle spalle. Calcisticamente parlando è stato per noi un anno molto intenso, dove, con grandi sacrifici, ma spinti da un’irrefrenabile passione, siamo riusciti a dare vita ad un nuovo progetto, che cercheremo di portare avanti negli anni, provando a dare soddisfazioni all’intera città e soprattutto ai nostri splendidi tifosi. Colgo per ringraziare tutti coloro che hanno creduto in noi e che ci sono stati vicini dal primo momento, staff tecnico, giocatori,  dirigenti e tifosi, tutte persone straordinarie. Il momento più bello è stato senza alcun dubbio il primo storico successo ottenuto nella trasferta di Veglie, ma anche il primo successo davanti ai nostri tifosi nella sfida contro il Brilla”.

PROSPETTIVE: “Per il nuovo anno la speranza è quella che questo virus possa sparire dalle nostre vite e che al più presto si possa ritornare a fare calcio, con la gioia e la spensieratezza che questo sport trasmette. L’augurio è anche quello che al più presto si possa tornare a vedere gli stadi colorati, di passione e di entusiasmo, anche magari in maniera contingentata, ma così è davvero dura. Soprattutto in queste categorie, il calcio è della gente.  Purtroppo ad oggi fare programmi  e pensare al futuro, diventa abbastanza complicato; la certezza è rappresentata dal fatto che, da amanti dei nostri colori e della nostra città, cercheremo sempre di fare il meglio per Gallipoli e per il calcio a Gallipoli. Colgo l’occasione per fare i miei più sinceri auguri a tutta la redazione di SalentoSport, ai lettori ed a tutti i tifosi”.