GALLIPOLI – Tradizione e innovazione: ecco il nuovo stemma ufficiale e le maglie per la prossima stagione

La prima maglia sarà giallorossa, la seconda grigia. Ottimismo per la questione stadio: la società è convinta che nella prossima stagione potrà giocare sul sintentico del comunale gallipolino

gallipoli-stemma-ss

Foto: Il nuovo stemma del Gallipoli - ©Salentosport.net

Giornata di presentazioni per il Gallipoli. Nella pancia dello stadio “Bianco” sono stati ufficialmente mostrati, per la prima volta, il nuovo stemma della società giallorossa e le maglie per la prossima stagione, con la Nike che rimane prestigioso sponsor tecnico degli ionici. Dopo i convenevoli ed una breve introduzione del responsabile della comunicazione del club, Davide Boellis, sono intervenuti Gianluca Monaco di 3M Lab e Giorgio Della Ducata, in qualità di rappresentante dell’azienda Top Players nonché socio del Gallo.

Monaco ha spiegato l’idea e la genesi del nuovo logo: “Abbiamo cercato in questa gestione di ridare un po’ di lustro all’immagine del Gallipoli, venuta un po’ meno negli ultimi anni. La nostra volontà è stata quella di avvicinarci ad un modello professionistico, lavorando molto sui social, sul web e con la stampa, ed i complimenti non sono mancati. La volontà di rinnovare il logo si inserisce in quest’ottica: i colori tornano ad essere molto simili a quelli originali, per la forma è stato scelto un modello british con un Gallo meno stilizzato e più aggressivo, in controtendenza con molte società che stanno rendendo quanto più minimal i propri simboli. Un riferimento importante al logo di qualche stagione fa è data dalla scritta nel nastrino Fideliter Excubat, che riprende fedelmente quello della gestione fino alla Serie B. Speriamo di poter iniziare un percorso di promozione del logo – ha concluso Monaco , attraverso la vendita online del merchandising, e che possa piacere ai tifosi”.

In seconda battuta, Giorgio Della Ducata ha raccontato le nuove maglie: “Riprendono quelle delle stagioni dei primi anni ’90, in riferimento al fatto che la squadra, per una percentuale molto alta, è composta da molti calciatori gallipolini. Abbiamo cercato di riprendere quel tipo di maglia, rispettando i canoni dell’innovazione. Al momento non c’è un main sponsor perché siamo in trattativa con diverse aziende che hanno palesato la volontà di affiancarci., per cui questa valutazione sarà successiva. Le maglie saranno due: la prima, giallorossa, riprende la Fontana Greca, un pezzo importante della storia gallipolina; all’interno dell’etichetta, sempre per ricordare la storia, sono riportati i due trofei conquistati nel massimo splendore calcisticio della città, la Coppa Italia e la Supercoppa di Lega Pro. Il numero riprende il font della Nike 2018-2019, nella parte bassa della maglia, sfruttando una tecnica del si vede e non si vede, compare il 1909 composto tutto da piccole scritte Fideliter Excubat. Il pantaloncino sarà giallo. Per la seconda maglia, invece, abbiamo scelto il grigio: è il colore dell’acciaio, volevamo riprendere il carattere forte del Gallo. Siamo duri a morire, abbiamo toccato il fondo ma c’è sempre stata una ripresa”.

 

gallipoli-maglia-coribello
(La prima e la seconda maglia per la stagione 2018-2019 – ©M. Coribello)

 

A margine della presentazione, Della Ducata ha voluto trattare alcuni temi caldi. Rassicurazioni sono state date ai presenti circa la questione stadio: sebbene, per ovvie ragioni, non sia possibile indicare date certe, l’Amministrazione si sta muovendo e filtra grande ottimismo, da parte della società, sul fatto che il Gallipoli possa giocare al “Bianco” nella prossima stagione. Se l’inizio della ristrutturazione dovesse tardare, per motivi legati alla burocrazia o ai tempi tecnici necessari, la Figc Puglia, con buona probabilità, di fronte ad atti ufficiali quali una gara d’appalto per l’assegnazione dei lavori, potrebbe concedere una nuova deroga.

La società è aperta a tutti. Questo il secondo spunto emerso dalle considerazioni del rappresentante dell’azienda Top Players, il quale ha voluto sottolineare ancora una volta la bontà del progetto, con un bilancio importante dopo il primo biennio che ha portato al risanamento dei conti oltre a risultati sportivi di livello. Rispedita al mittente, dunque, ogni voce circa possibili scenari negativi: il Gallipoli proseguirà nel suo percorso e lo farà cercando di coinvolgere il maggior numero di realtà del territorio.

In chiusura, e strettamente collegata a questo argomento, la proposta avanzata da un portavoce di un gruppo di tifosi del Gallipoli, intenzionati ad entrare a tutti gli effetti in società acquisendo una quota di partecipazione. Una novità assoluta, accolta con favore ed entusiasmo dal club ionico a dimostrazione di come si tratti di un progetto che non vuole attori protagonisti ma ponga al centro della scena il bene comune, le sorti del Gallo.

Luigi ALEMANNO
Giornalista pubblicista dal 2011, vicedirettore di SalentoSport.net. Responsabile della redazione sportiva di Teleonda dal 2009 al 2012, corrispondente per Piazzasalento dal Comune di Gallipoli dal 2012 al 2014, responsabile della comunicazione per la S.S.D. Gallipoli Football 1909 Srl dal 2012 al 2015.

Articoli Correlati

  • CASARANO – Ecco il nuovo direttore sportivo: ex Nocerina, Catania e Messina

    Parte da Marcello Pitino, ex direttore sportivo di Nocerina, Catania e Messina, il nuovo corso del Casarano. Nome noto nel calcio professionistico, Pitino è una garanzia di serietà e professionalità. La sfida sarà quella di calarsi in una categoria inedita come quella dell’Eccellenza pugliese, ma il curriculum del nuovo ds delle Serpi parla da sé. Insomma, il…

  • carbonella-enzo-marino-dino-brindisi BRINDISI – Due rinforzi di livello per il centrocampo biancazzurro

    Due rinforzi per il centrocampo del Brindisi. Il primo è un volto nuovo: si tratta di Dino Marino, figlio dell’ex difensore di Lecce, Lazio e Napoli, Raimondo, proveniente da tre ottime stagioni in Serie D con il Francavilla in Sinni. Cresciuto nelle giovanili del Lecce, a 16 anni Marino passa all’Inter dove milita nella formazione…

  • faggianelli GALLIPOLI – Faggianelli, idee chiare: “Priorità al parco under. Obiettivo? Prima la salvezza…”

    Risolta la questione legata alla nuova guida tecnica con la scelta di Angelo De Benedictis, il nuovo Gallipoli sembra pronto a muovere i primi passi per ciò che concerne l’allestimento della nuova rosa. Il direttore sportivo Vito Faggianelli sembra avere le idee abbastanza chiare: “Per quanto ottenuto nella passata stagione – esordisce il diesse – il…

  • villa-coribello GALLIPOLI – Il commiato di Villa: “Non è un addio. Collaborare con Calabro? Occasione da cogliere al volo”

    Il campionato d’Eccellenza appena trascorso lo ha incoronato come uno dei migliori tecnici dell’intero girone, con il suo Gallipoli in grado di esprimere un calcio di primo livello che è valso a conti fatti un piazzamento nei playoff. Ora, dopo un anno mezzo ricco di soddisfazioni, mister Alberto Villa ha deciso di salutare il popolo…

  • merito BRINDISI – Riconfermato Merito, al vaglio altre trattative di mercato

    La Ssd Brindisi si tiene stretto anche Jaime Leon Merito. Per il forte centrocampista colombiano è giunta la riconferma anche per la prossima stagione, annunciata con una nota ufficiale da parte del club adriatico. Nato a Medellin nel 1983, Merito cresce calcisticamente nella propria città prima di trasferirsi in Italia, ad Acireale, nel 2000, andando…