TRICASE – Preite, un’annata da Libro Cuore: “Orgoglioso di questi ragazzi, quando lotti non hai nulla da rimproverarti”

Alla viglia della sfida che può valere una stagione, quella di playout contro la Salento Football, il tecnico rossoblù parla dei suoi ragazzi e della tifoseria tricasina, che è sempre stata vicina alla squadra, nonostante mille difficoltà

preite-toto-tricase

Foto: mister Totò Preite

La vittoria ottenuta domenica contro l’Atletico Racale è significata per il Tricase, sorpasso al Lizzano e aggancio alla zona playout. Una stagione da Libro Cuore quella dei rossoblu, con la squadra di mister Totò Preite che nonostante tutte le note vicissitudini non ha mai mollato, lottando con onore, compiendo già un mezzo miracolo: “Certamente non è stata un’annata semplice – racconta Preite -, ma noi spinti dai nostri fantastici tifosi abbiamo cercato di non mollare mai, buttandoci alle spalle tutti i problemi e provando pensare solo al fattore campo;ad oggi io mi sento orgoglioso di essere stato l’allenatore di questi ragazzi, ma anche di aver rappresentato una tifoseria come la nostra, che in questo cammino è stata realmente la nostra marcia in più. Quanto ottenuto con qui – prosegue il tecnico ex Atletico Racale -, è semplicemente frutto del lavoro e dell’abnegazione, a noi non ha regalato niente nessuno, abbiamo sempre dato il massimo, a volte è servito a volte no, ma nel calcio quando lotti fino alla fine non hai nulla da rimproverarti, ed è proprio per questo che siamo riusciti a conquistare sempre gli applausi della nostra gente”.

Per portare a termine quello che sarebbe un vero e proprio miracolo sportivo, il Tricase avrà bisogno di uscire vittorioso dalla sfida contro la Salento Football: “Quella di domenica sarà una gara che avrà storia a sé -analizza mister Preite , la classifica partita in cui non ci sono favoriti ed è spesso l’episodio a fare la differenza, quindi occorrerà nonostante la giovane età, cercare di restare sempre attenti e concentrati. Noi affronteremo una squadra esperta, con dei giocatori importanti in rosa, una squadra che personalmente pensavo potesse salvarsi prima, ma purtroppo in questo campionato è stato il singolo punto a fare la differenza; dispiace solo che a causa del punto di penalizzazione, dovremmo disputare questa gara lontano dal nostro stadio, con gli avversari che avranno due risultati su tre, ma questo ultimo fattore a volte va preso come un aspetto positivo, perché noi sappiamo di avere un solo risultato a disposizione e quindi per ottenerlo dovremmo cercare di essere più bravi di loro, se così non sarà siamo pronti a stringere la mano. Per la storia, per la tradizione e per i nostri tifosi – conclude l’allenatore rossoblù –, mi auguro di riuscire a centrare l’obiettivo, perché Tricase merita certamente palcoscenici differenti”.
Davide BOELLIS
Diplomato presso il Liceo Socio Psico Pedagocico. Praticante giornalista pubblicista. Nel 2012 partecipa alla quarta edizione di "Giornalista per un giorno - Sergio Vantaggiato". Nell'aprile 2012 inizia a collaborare con la testata colpoditaccoweb.it. Dal settembre 2012 passa nella squadra di SalentoSport.

Articoli Correlati