PROMOZIONE – Fasano, primato solitario. Riparte l’Aradeo, conferma Ostuni: il punto

Il Tricase spreca il doppio vantaggio sul campo della Salento Football, subendo una rimonta che costa il primo posto. Scarcella valore aggiunto del Brindisi

aradeo-valentini-francesco

Foto: @F. Valentini

La diciannovesima giornata del campionato di Promozione ha certificato la prima fuga stagionale del Fasano, che, approfittando del pareggio del Tricase, si è preso il comando solitario della classifica e siamo certi che sarà difficile strapparglielo. Tricase, dunque, a -2. Tengono botta i due imbucati temerari, che stanno cercando, per quanto possibile, di arginare i tentativi di fuga di quelle che precedono: l’Aradeo è tornato a vincere dopo un periodo non proprio esaltante e l’Ostuni si sta confermando come una delle realtà più belle di questo campionato.

Dopo la batosta casalinga contro il Manduria e dopo aver cambiato l’ennesimo allenatore, il quinto della stagione, torna a vincere il Brindisi e si riporta in scia play off. Perdono, invece, il passo Lizzano e Uggiano, frena la Salento Football Leverano. Crisi nera per Grottaglie, sempre confinato all’ultimo posto e Mesagne, che può essere considerata, a giusta ragione, come una delle grandi delusioni del torneo. In ottica salvezza vince solo il Massafra, mentre il Manduria non riesce ad approfittare del match del “Dimitri” per staccare il Maglie e mettere un margine di sicurezza tra sé e la zona rossa della classifica. Tre pareggi, tre vittorie interne e due esterne, diciotto reti: sono i numeri che hanno caratterizzato la giornata.

Il Fasano è un rullo compressore e si conferma come il miglior attacco con trentotto reti e ora mostra anche una solidità difensiva che lo accredita come la difesa meno battuta, insieme al Tricase, con quindici reti al passivo. Il record negativo per quanto riguarda l’attacco meno prolifico, con soli dodici centri all’attivo e la difesa più perforata, con trentaquattro reti subite, spetta al Grottaglie, che è anche la squadra che ha perso di più, dodici volte e vinto di meno, due. La definizione di mister X va a Copertino e Massafra, cui spetta il record dei pareggi, nove. Maggior numero di vittorie, invece, per il Fasano.

Il Tricase è quella che ha perso di meno, solo una volta. Il leader della classifica cannonieri resta De Comite, che con il gol segnato all’Ostuni sale a quota dodici. Prova di forza impressionante per il Fasano, che demolisce, a domicilio, per quattro reti a zero il Copertino e infila la settima vittoria consecutiva: Amato, Amodio e Longo calano il tris già nel primo tempo, al 90’ Laguardia conclude le operazioni di razzia. Il Tricase sciupa una grossa opportunità, perché avanti di due gol con la Salento Football, grazie a Striano e Ruberto, si fa raggiungere da Quarta e Lillo: a Leverano termina 2-2. L’Ostuni s’impone nello scontro diretto con il Lizzano per 2-1: decidono le reti di Satalino e Fonte, di De Comite il gol della bandiera ospite.

Altro scontro diretto, in ottica play off, tra Aradeo e Uggiano: vincono gli uomini di mister Politi per due reti a una, grazie a Stefano De Razza e Pascali, inutile il gol di Setreanu quasi allo scadere. Vittoria in trasferta per il Brindisi, ma a Grottaglie accade di tutto con tre espulsi tra le fila locali e i padroni di casa che si rifiutano di tornare a giocare dopo il rigore concesso in extremis agli avversari: dal dischetto decide Scarcella. Quel dischetto che, invece, ha tradito le speranze del Manduria di fare bottino pieno al 94’: Gennari fallisce dagli undici metri e così finisce 0-0 tra Manduria e Maglie. Vittoria di misura per il Massafra, a cui basta un gol di Novellino, nel primo tempo, per avere ragione del Mesagne. Infine, termina in parità tra Castellaneta e Carovigno: vantaggio tarantino per l’autogol di Gravante, Diagnè pareggia e fa 1-1.

Articoli Correlati