Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

PRIMA CATEGORIA – Girone C: Racale/Alliste goleada da primato. Bene Uggiano e Campi: il punto

Il romanzo della Prima Categoria girone C si tinge di giallo. Gli episodi di violenza avvenuti nella partita tra Ugento e Scorrano (sospesa al 65esimo) sono assolutamente da condannare e tali da far riflettere tutto il mondo del calcio dilettantistico: i nostri figli non possono assistere a questi riprovevoli spettacoli, causati dalla follia di pochi. Tornando al calcio giocato il Racale di Cresta (14 reti all’attivo) conquista il primo posto travolgendo il Sanarica. Domenica prossima la squadra di Sabato affronterà l’altra capolista, il Guagnano, per decretare la squadra campione d’inverno. Il vero rullo compressore del torneo è l’Uggiano, sei reti al Veglie (partita sospesa al 67esimo perchè gli ospiti erano rimasti in sei), quinta vittoria consecutiva, solo tre punti dalla vetta. La squadra di Portaluri sembra essere diventata la favorita numero uno per la conquista del titolo.

Il Minervino impatta contro l’agguerrito Porto Cesareo, la squadra di Morello rimane attaccata alle prime delle classe e con un pizzico di autostima in più potrebbe fare il tanto sospirato salto di qualità. Il Copertino, pur giocando un’ottima partita, perde la seconda gara consecutiva contro il Capo di Leuca. Per gli uomini di Pagano una sconfitta bruciante, ma con cinquantuno punti a disposizione il primo posto non è un miraggio. Il Campi di Mugo, partito per salvarsi, vince in casa del Matino e si invola a soli tre punti dalla zona playoff, le storie della meglio gioventù che ci piace raccontare. Il Trepuzzi impatta contro il muro della Pro Patria, rimanendo al nono posto della graduatoria. In coda la cenerentola Don Bosco aggancia Sanarica e Matino, rendendo affascinante come non mai la lotta per non retrocedere direttamente in seconda categoria