MESAGNE – Blackout al 90′, partita col San Severo sospesa. Ma la società foggiana non ci sta…

Reclamo da parte dell'Alto Tavoliere: "Pare incredibile che si siano spenti solo i fari d'illuminazione del campo quando l'energia elettrica era presente in altre parti dell'impianto"

stadio-mesagne-tamburrino

Foto: l'impianto di Mesagne

E’ stata sospesa sul punteggio di 0-1, quando mancavano da giocare solo i sette minuti di recupero, la partita tra Mesagne e Alto Tavoliere San Severo. La causa? Un malfunzionamento dell’impianto d’illuminazione dello stadio, causa blackout dovuto alla forte pioggia che da ore sta battendo impetuosa su buona parte del Salento. Il Mesagne si trovava in dieci uomini dal 13′ della ripresa per l’espulsione di Sakho.

La palla, ora, passa al Giudice sportivo che dovrà decidere e far rigiocare la partita oppure, qualora trovasse delle responsabilità della società brindisina, infliggerle la sconfitta per 0-3 a tavolino.

Questo il comunicato ufficiale del San Severo, diffuso poco fa tramite i suoi canali social: “L’A.T. San Severo Calcio esprime il suo massimo riserbo su quanto accaduto oggi a Mesagne. Senza alcuno spirito di polemica,alla scrivente società è parso davvero incredibile che al 44º del secondo tempo, quando l’energia elettrica era presente in ogni dove dell’impianto, si siano spenti unicamente i fari di illuminazione del campo. Per inciso, in un momento in cui poche se non nessuna erano le speranze della squadra ospitante di poter raggiungere il pareggio (in 10 da tempo e costretta a subire le continue ripartenze della nostra squadra). La società ritiene che quanto accaduto non debba minimamente scalfire la vittoria guadagnata decisamente sul campo e pertanto alla fine della partita, ha depositato presso il direttore di gara una riserva scritta e tutelerà i diritti della squadra in ogni sede”.


Aggiornamento delle 21.55, comunicato ufficiale del Mesagne Calcio:

In merito a quanto è accaduto a fine partita il Mesagne Calcio tende a precisare che:
Al 43′ del secondo tempo la partita è stata interrotta dall’arbitro perché a causa di un blackout non imputabile alla società locale, non è stato possibile riprendere il gioco per la scarsa visibilità, in quanto in quel momento si stava abbattendo su Mesagne un forte acquazzone, e la visibilità era scarsissima.

Dopo pochi minuti è venuta a mancare anche la luce all’interno dello spogliatoio, illuminato solo dai fulmini che cadevano in quel momento.

Si precisa che i fari all’interno del terreno di gioco, sono a parte, e pur essendo presente la luce altrove, è stata una conseguenza del maltempo ad aver provocato lo spegnimento, considerando che i pali dei fari sono in ferro e a causa dei fulmini che cadevano sulla zona, possano aver fatto saltare il salva vita, causando quindi l’interruzione della gara.

Da sottolineare che la partita non è iniziata alle 14:30 ma alle 14:50, perché il S.Severo aveva consegnato le distinte  alle ore 14,30 cosi  come risulta agli atti, documento firmato dal dirigente accompagnatore, il tutto consegnato all’ arbitro.

Quei 20 minuti di ritardo non sono quindi da accollare al Mesagne, ed hanno fatto si che la partita si prolungasse oltre il normale orario di conclusione che erano le 16:15, entrando in una fascia oraria dove la visibilità andava calando, complice anche il maltempo che si stava abbattendo sulla città.

Da considerare che lo stadio Guarini di Mesagne non ha i fari omologati, quindi considerando il blackout ai fari, le avverse condizioni meteo, era impossibile riprendere il gioco nella più totale oscurità.

Un altro fattore da considerare è che quando i fari si sono spenti, mancavano 7 minuti alla fine, si era al 43′ del secondo tempo, il Mesagne ci credeva nel recupero, infatti stava attaccando in cerca del pareggio, e in 7 minuti nello sport tutto poteva succedere.

Resta comunque il fatto che la società del Mesagne Calcio è estranea a quanto è accaduto, adesso sarà il giudice sportivo a decidere.

Redazione SALENTOSPORT
Nata il 23 agosto 2010. Vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone. Eletta "miglior testata giornalistica sportiva salentina" nelle edizioni 2017 e 2018 del "Gran Premio Giovanissimi del Salento". Presente al "FiGiLo" (Festival del Giornalismo Locale) nell'edizione 2018.
https://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • costantini-luciano-leucci-dino-gallipoli-ss-coribello GALLIPOLI – Costantini: “Auspichiamo un campionato di vertice. Organico ancora da completare”

    Da qualche giorno, il nuovo Gallipoli targato Toma ha cominciato a prendere forma dando il via alla preparazione per la nuova stagione, sotto l’occhio vigile del tecnico ex Lecce. Il sodalizio giallorosso non ha però ancora completato l’organico, ma lo farà a breve, come spiegato in esclusiva dal vice presidente Luciano Costantini, affiancato, nel suo…

  • alemanni-delusione-audace-barletta-gallipoli-3-0-230220-ss-coribello VIRTUS MATINO – Ufficiali un ex Nardò e Gallipoli e sette riconferme

    Le neoapprodata in Eccellenza Virtus Matino comunica un nuovo ingaggio e alcune riconferme. Arriva a Matino, e ritrova mister Giuseppe Branà, l’attaccante Gabriele Alemanni, 23enne di Galatina, ex Nardò, Leverano, Galatina, Avetrana e Gallipoli. Sette le riconferme: gli under Simone D’Amicis (terzino sinistro 2002); Mattia Caroli (portiere 2003); Koune Soumaila (centrocampista 2001); gli over Davide…

  • oliva-mimmo-Ugento-Gallipoli-CI-010919-ss-coribello UGENTO – Oliva: “Nuova Eccellenza? Decidere non è mai semplice, scelta per il bene comune”

    La nuova riforma che ha stravolto il campionato d’Eccellenza andrà a cambiare certamente gli equilibri della stagione. Tra le squadre che potranno ancor di più dire la loro, vi è senza dubbio l’Ugento di Mimmo Oliva, già reduce un’ottima stagione e proiettato ora al futuro, dopo un mercato certamente positivo. NUOVA RIFORMA – “Sapevamo che…

  • mariano-tardini-otranto-gallipoli-0-0-221219-ss-coribello DC OTRANTO – Mariano: “Eccellenza con meno fascino ma con tanti derby. Il nostro obiettivo non cambia”

    L’ufficialità riguardante il nuovo format del campionato d’Eccellenza ha di fatto stravolto gli equilibri del campionato, con le prospettive che ad oggi appaiono certamente differenti rispetto a qualche giorno fa. Di tutto ciò ne abbiamo parlato con un veterano della categoria, vale a dire il capitano della De Cagna Otranto, Francesco Mariano. FASCINO E VANTAGGIO ECONOMICO – “Sicuramente…

  • generica-dilettanti-live DILETTANTI – Le date ufficiali della stagione 2020/21: si parte il 20 settembre con le Coppe

    Nel Comunicato ufficiale di ieri, 13 agosto, sono state ufficializzate le decisioni del Direttivo Lnd Puglia sul nuovo format dell’Eccellenza a 28 squadre, suddivise in due gironi (ancora da ufficializzare). Nello stesso documento, sono state ufficializzate anche le date di partenza dei vari campionati e delle Coppe. La stagione si inaugurerà ufficialmente domenica 20 settembre…