BASKET A1/m – Mays e James stendono Caserta, Enel vola in classifica

Enel alla volta di Caserta per confermare la sua forza in questo campionato. In un PalaMaggiò desideroso di vedere i propri beniamini vittoriosi scende in campo l’Enel contro una Pasta Reggia turbata dal primo ko esterno. Bucchi schiera il solito quintetto base con Henry, Denmon Turner, Mays, James, coach Molin può contare sul ritrovato Young, Mordente, Moore, Howell e Scott. Brindisi parte col piede giusto, Caserta non è da meno. Tanto atletismo in campo e voglia di far bene, lottando su ogni palla e punendo l’avversario al primo errore. Ritmi alti con Mays muro impenetrabile sotto canestro e uno Young che buca la difesa ospite ad ogni dormita. Il risultato del primo quarto è lo specchio di quanto visto nei primo dieci di gioco con Brindisi avanti per 26-25.

Si riparte con le due squadre aggressive ma Brindisi nella prima parte del periodo ha la meglio portandosi avanti di sette lunghezze (29-36). Troppo poco il distacco per una squadra alla ricerca di risultato. Diverse dormite di Brindisi dai 6.75 danno carica ai padroni di casa che chiudono il quarto sul 42-42. Dopo le strigliate dei due allenatori negli spogliatoi, le sfidanti rientrano sul campo di gioco. Occhi pieni grinta ma si sbaglia tanto in difesa a tal punto che Caserta è sempre li pronta ad approfittarne ma Harper prende per mano la squadra organizzando il gioco completato dalle lunghissime leve di James e Mays per il +9 (57-65) tutto biancazzurro. L’ultimo quarto è ricordato per il digiuno di canestri di entrambe le squadre, errori in attacco dettate da difese murate con Brindisi che nei primi cinque minuti sigla solo due punti. Il punteggio resta ancorato sul 61-67 ma i campani sembra abbiano una marcia in più e accorciano le distanze (63-67). Enel si sveglia grazie ad una tripla di Turner che azzittisce il PalaMaggiò seguito da James che riporta i suoi compagni sul +9 (63-72).

Caserta tenta di reagire, i tifosi iniziano ad abbandonare gli spalti. Pasta Reggia prende coscienza della seconda sconfitta consecutiva contro un’Enel capardia e combattiva meritevole di portarsi a casa due punti d’oro in vista della trasferta contro Sassari. Brindisi batte Caserta per 69-78. Ottima la lettura della gara di coach Bucchi, monumentale Mays con 16 punti,12 rimbalzi e due stoppate da manuale, decisivo James nella parte finale del match come Turner e un astuto Harper. Una prova di squadra che dà  fiducia e morale ai brindisini e premia, almeno per ora, scelte e lavoro dello staff di contrada Masseriola.

***

I tabellini

Pasta Reggia Caserta 69 – Enel Basket Brindisi 78

Caserta: Howell 6, Gaines 14, Mordente 3, Young 16, Spera, Tommasini 2, Michelori 4, Sergio, Moore 11, Scott 13. All. Molin
Brindisi: Harper 8, James 16, Bulleri, Cournooh 2, De Gennaro, Denmon 10, Morciano, Zerini 3, Henry 7, Turner 15, Mays 18, Ivanov 1. All. Bucchi

Le gare della seconda giornata 

GrissinBon R.Emilia – Vanoli Cremona: 69 – 70
A.Vitasnella Cantù – Sidigas AV: 74 – 65
Pasta Reggia CE – Enel B. Brindisi: 69 – 78
Granarolo BO – Upea C. d€™Orlando: 74 – 69
Consultinvest PU – Openjobmetis VA: 85 – 96
Umana VE – Acea Roma: 74 – 57
EA7 Armani MI – Dolomiti TN:
G.Tesi Group PT – BancoSardegna SS

Tropical Store

Orsola TASSO
Giornalista pubblicista dal 2014 e impegnata nel sociale. Collaboratrice per la redazione de Quotidiano Italiano (Lecce-Foggia) dal 2012 al 2014, redattrice di BrindisiCronaca.it dal 2013 al 2015.

Articoli Correlati