BRINDISI – Col Carovigno si anticipa: date e orari dei prossimi match

brindisi-esultanza-tifosi-fanuzzi

Il club biancazzurro ha comunicato che, dopo la trasferta del 26 novembre a Maglie, la partita interna Brindisi-Carovigno, prevista per il 3 dicembre, causa la concomitanza con la partita di Lega Pro, Virtus Francavilla-Monopoli, verrà anticipata a sabato 2 dicembre alle ore 15,00 anziché le 17,00. Il Brindisi ha reso

UGENTO-TRICASE – D’Amico: “Regalato l’inizio di gara”, Errico: “Bravi nonostante il sintetico…”

lisi-antonio-errico-rocco

Tricase espugna Ugento: 1-2 il risultato finale. UGENTO - L'attaccante Alberto D'Amico: "Ancora una volta abbiamo regalato l'inizio di gara all'avversario e siamo andati sotto. Abbiamo cercato di reagire, ma mancato di rabbia agonistica. Nella ripresa abbiamo tirato fuori l'orgoglio difettando di cattiveria sottoporta. Potenza è stato bravo su una mia

GINNASTICA – La Uisp Lecce tende la mano agli over 50 in quattordici Comuni salentini

ginnastica_anziani

Si intensifica l’impegno della Uisp Lecce per agevolare l’accesso all’attività motoria di base riservata agli over 50. Il comitato provinciale dell’Unione Italiana Sport per tutti ha infatti siglato delle convenzioni con diverse Amministrazioni comunali della provincia, proprio per favorire l’attività fisica della popolazione che rientra in questa particolare fascia di età. I

TRICASE-MESAGNE – Errico: “Un rigore inesistente”, Marangio: “Bravi noi e onore ai rossoblù”

lisi-antonio-errico-rocco

Il Mesagne espugna di misura il "San Vito" di Tricase beneficiando di un contestato calcio di rigore. TRICASE - Il tecnico Rocco Errico: "È un rigore che grida vendetta. Non cerco alibi. Sicuramente noi eravamo privi del capitano Striano, infortunatosi in settimana, e di Coulibaly. Avevamo Malinconico, Desiderato ed Elia in

TRICASE – Raone: “Un calcio diverso è possibile”, Piscopiello: “Spessore tecnico e spirito vincente”

raone-antonio

Con un perentorio 1-4 il Tricase ha espugnato Massafra. Il presidente Antonio Raone: "La rotonda vittoria ottenuta a Massafra è la dimostrazione che un calcio diverso è possibile, perché il calcio deve rimanere quella sorta di poesia tecnico-tattica narrata in 90'. Questo avevo chiesto ai ragazzi, assicurando loro presenza e sostegno