MONDIALI – ‘Te lo dò io il Brasile’, day #28: U-N-O-A-S-E-T-T-E

È tosta anche per noi trovare le parole giuste per commentare quanto visto ieri sera a Belo Horizonte. Ci aspettavamo una vittoria tedesca, lo abbiamo scritto chiaramente, ma non così. Non con questo risultato innanzitutto, ma non ci aspettavamo nemmeno un Brasile tanto scarso. E non bastano le assenze di Thiago

MONDIALI – ‘Te lo dò io il Brasile’, day #10: Messi e Klose chapeau, bravo Ghana! Ultima chiamata per Ronaldo e Capello

Era presente anche Diego Maradona ieri sugli spalti dello stadio Minerao di Belo Horizonte. La sua Argentina affrontava l’Iran in quella che, sulla carta, doveva essere la gara più facile per l’albiceleste. I bookmakers non avevano dubbi: l’Argentina vincerà con un ampio margine di gol. E anche Sabella, tecnico argentino,

MONDIALI – ‘Te lo dò io il Brasile’, day #05: il mistero Pepe, titolare sempre e ovunque. Muller tris, oggi in campo l’armata russa di Capello

(di Carlo PASCA) - La Germania, come l’Olanda, ha rubato la scena e ha inoltrato la sua candidatura al titolo di Campione del Mondo. Con un sonoro 4 a 0 i ragazzi di Loew, nel pomeriggio di ieri, hanno asfaltato un amorfo Portogallo e hanno tagliato il traguardo delle 100

MONDIALI – ‘Te lo dò io il Brasile’, day #04: ieri Messi, oggi Ronaldo (?). Esordio Germania, la notte è di Ghana-Usa

(di Carlo PASCA) - Il terzo assalto di Leo Messi alla Coppa del Mondo potrebbe davvero essere quello giusto. Ieri l'Argentina ha esordito nel Mondiale brasiliano nello stadio più famoso della storia, il mitico Maracanà, vincendo di misura su una Bosnia agguerrita, senza offrire lo spettacolo atteso e senza lanciare

MONDIALI – ‘Te lo dò io il Brasile’, day #03: inglesi come i tedeschi, con noi non la prendono mai! Darmian maratoneta, e adesso la Costarica

Gli inglesi come i tedeschi, contro di noi non la prendono mai. Siamo inferiori in tante cose ma nel calcio, signori miei, li sovrastiamo. Come accaduto nell"#39;ultimo Europeo anche nell’esordio Mondiale di ieri abbiamo battuto l'Inghilterra. Due a uno e tutti a cantare le lodi di una bella Italia, che