VIRTUS FRANCAVILLA – Pagelle: Idda monumentale, Galdean sempre nel vivo del gioco

idda-ph-di-campi

Le pagelle di Monopoli-Virtus Francavilla VIRTUS FRANCAVILLA Albertazzi 6: non compie interventi, però la soglia dell’attenzione deve mantenerla sempre alta perché il Monopoli getta in area di rigore un sacco di palloni. Qualche sbavatura ma nulla di clamoroso. Pino 6: primo tempo difficile, chiamato a fronteggiare spesso e volentieri un ispiratissimo Nadarevic. Lo

LECCE – Le pagelle: Torromino, il ritorno di “Hulk”. Maimone si fa trovare pronto, bene Vitofrancesco

torromino caputo

Le pagelle di Lecce-Fondi LECCE Perucchini 7 - Chissà come sarebbe finita a Foggia se avesse respinto con tale abilità, così come fatto oggi, i pochi tiri in porta avversari. Il Fondi non è avversario in gran palla, ma riesce a concludere tre volte pericolosamente verso la sua porta, trovando un gran portiere

TARANTO – Si salva Emmausso. Altobello e Potenza da ‘Chi l’ha visto?’. Le pagelle

potenza taranto lega pro (capriglione)

LE PAGELLE DI MESSINA-TARANTO TARANTO Maurantonio 5: La difesa balla pericolosamente e il numero diventa un loro complice De Giorgi 5: Sembra stanco e svogliato. dal 63' Balzano 5.5: Poco meglio rispetto al suo compagno Altobello 4.5: Partita da dimenticare. Lento, distratto e impreciso Stendardo 5.5: L'uno-due iniziale stordisce anche un giocatore esperto come lui. Prova

VIRTUS FRANCAVILLA – Le pagelle: Ayina disastroso ma sono in pochi in salvarsi

ayina-di-campi

Le pagelle di Vibonese-Virtus Francavilla VIRTUS FRANCAVILLA Albertazzi 5.5: una partita senza grandi pensieri, forse per questo cala un po’ la tensione. La sensazione è che sul destraccio di Bubas potesse fare qualcosa in più. Pino 5: primo tempo positivo poi naufraga nella ripresa. In ritardo sul taglio dell’attaccante calabrese in occasione del

TARANTO – Viola il bomber, Pirrone il faro. Le pagelle

pirrone-taranto-lega-pro-capriglione

Le pagelle di FONDI-TARANTO TARANTO Maurantonio 6: E' chiamato in causa poche volte. Sul gol non ha colpe De Giorgi 6.5: Inizio un pò sbadato ma poi la solita partita di sostanza per il terzino salentino Pambianchi 5.5: Il capitano non è un terzino e fa fatica contro Giannone che gli sfugge parecchie volte Stendardo

VIRTUS FRANCAVILLA – Le pagelle: Abruzzese man of the match, bene tutta la difesa. Nzola solo a sprazzi

abruzzese-di-campi

Virtus Francavilla-Lecce, le pagelle biancazzurre VIRTUS FRANCAVILLA Albertazzi 6 - I suoi piazzamenti non sempre perfetti danno qualche apprensione alla tifoseria di casa, vedi l'occasione della traversa da centrocampo di Lepore. Incolpevole sul gol, col tempo trova sicurezza. Nel finale, in particolare, devia in angolo una punizione del capitano giallorosso Idda 6,5 - Da subito in

LECCE – Le pagelle: Lepore, non solo il gol. Disastro Tsonev, Agostinone ancora in vacanza

lepore-checco-lecce-ph-michel-caputo

Virtus Francavilla-Lecce, le pagelle dei giallorossi LECCE Perucchini 6,5 - Fa quel che può per evitare alla vispa Virtus di colpire, riuscendoci solo a metà. E' impegnato solo quattro volte, due delle quali poco può fare per evitare i gol biancazzurri. Bravissimo, invece, sulle conclusioni di Galdean e, soprattutto, Nzola, fermato prima di

TARANTO – Magnaghi il migliore, Stendardo il leader. Le pagelle

magnaghi taranto lega pro (capriglione)

Le pagelle di TARANTO-CATANZARO TARANTO Maurantonio 6: Decisiva la sua parata sulla velenosa conclusione di Cunzi. Poi, ordinaria amministrazione. De Giorgi 6: Il Cunzi visto contro il Taranto, in altri tempi, avrebbe creato grossi grattacapi. Il terzino salentino lo argina a modo suo, con efficacia. Nigro 6: Gara senza sbavatura ma senza eccellere. Esce

LECCE – Le pagelle: Marconi, che perla! In difesa una sola sbavatura, Doumbia non lo prendono mai

doumbia-ph-caputo

Le pagelle di Reggina-Lecce LECCE Perucchini 6 - Dopo gli straordinari con il Siracusa, un pomeriggio di ordinaria amministrazione. Così si suol dire, almeno, ma solo perché un portiere delle sue qualità non può certo essere impensierito dalla pochezza dei tentativi dei reggini. Che una volta in realtà lo bucano pure, ma ne