IL CORSIVO – SalentoSport, sei anni insieme a voi… Grazie!

TORTA SEI ANNI SALENTOSPORT

Grembiulino, fiocco azzurro, zainetto, diario e merendina: siamo pronti. Oggi SalentoSport compie sei anni e si prepara, idealmente, al primo giorno di scuola. Stanno per ricominciare i campionati, a partire da quello di Lega Pro che prenderà il via nel fine settimana e che vede il Lecce, ancora una volta,

IL CORSIVO – Ciao 2015, anno di novità, di addii e di conferme

bicchieri brindisi auguri salentosport

Si chiude il 2015, il quinto dalla nascita di SalentoSport.net. Un anno che è stato pieno di eventi e di novità. Alcune piacevoli, come la nuova versione del sito costruito su piattaforma Wordpress, che ci ha slegato, definitivamente, dal 1° di maggio, dal network di Tuttomercatoweb e che ringraziamo per

IL CORSIVO – La congiura di Palazzi

palazzi stefano

Cercasi aggettivo per definire le richieste di penalità supplementare per il Lecce, sfornate calde calde qualche giorno fa dal procuratore federale Stefano Palazzi dopo aver 'riaggiornato' la partita Lecce-Lazio del maggio 2011, alla luce delle nuove dichiarazioni dello ‘zingaro’ Ilievsky. “Bizzarre”? “Audaci”? “Fantasiose”? “Ingiuste”? Forse dovremmo aprire un sondaggio ad

IL CORSIVO – Non c’è peggior sordo di chi non vuol vedere

blatter

"Dobbiamo ripartire da zero", "è impossibile controllare tutto", "i nostri poteri, purtroppo, sono limitati", "questo malcostume deve finire", "bisogna eliminare il marcio dal calcio", "non sapevo che si potesse scommettere anche sulle partite dei campionati dilettantistici" e via dicendo. Queste sono sono alcune delle indisponenti frasi pronunciate dai vertici del mondo del calcio,

IL CORSIVO – Nuntereggaepiù

È stata un’estate calda, caldissima, per il Lecce e per i tifosi leccesi. Come se non bastasse già la quantità industriale di bile prodotta in quella funesta serata del 7 giugno a Frosinone. Estate di ripescaggi (“e/o” riammissioni) tentati e non riusciti, di sottili stratagemmi semantico-legali, di comunicati, di note

IL CORSIVO – #VINCIAMOPOI

lecce logo

Difficile capire quale sia stato il boccone più indigesto nel caldissimo pomeriggio di sabato 7 giugno. In nomination ci sono, in ordine sparso: la mancata promozione in Serie B, il palo di Beretta sullo 0-1, i cartellini rossi collezionati nei supplementari, le sceneggiate (da saloon) di fine gara con l'nvasione

IL CORSIVO – Lecce, comincia l’ultima cronoscalata

Fuori tempo massimo. Come nelle gare a cronometro del Giro d’Italia, il Lecce è uscito dai blocchi con cinque “minuti” di gap. Una volta cambiato l’assetto, con la classe e la potenza dei grandi cronoman alla Fabian Cancellara, la squadra ha ripreso, ad uno ad uno, tutti gli avversari che

IL CORSIVO – Dov’è finito il rispetto per il calcio dilettantistico ed i suoi tifosi?

Perché? Domanda semplice, talmente banale da sembrare stupida ma quanto mai opportuna per esprimere una riflessione. Nella giusta tempistica, peraltro, trovandoci a cavallo tra l’ultimo colpo di coda del vecchio anno e i primi respiri del nuovo. Perché? Se lo saranno chiesto in molti, senza ottenere risposte appropriate. Eppure, tra

IL CORSIVO – Il 2013 del Lecce: anno da dimenticare. O quasi

La donna: la Serie B. Il sogno: la promozione. Il grande incubo: la permanenza in Lega Pro. In sintesi, il 2013 del Lecce è stato questo. Una grande ambizione fallita. Un castello distrutto da uno tsunami, da ricostruire da zero, pietra dopo pietra. L'anno che volge al termine si può tranquillamente

IL CORSIVO – Un gesto “eclatante”

Serviva "un gesto eclatante". Ed eclatante è stato. E fu così che il derby tra Salernitana e Nocerina si trasformò in una farsa di bassa lega degna della sagra della porchetta paesana. Con tutto il rispetto che si deve alla nobile porchetta. "Ci hanno minacciato di morte", "Niente minacce, solo un

IL CORSIVO – E al settimo giorno… si risvegliò

Al contrario del Creatore del cielo e della terra, che - si narra - sfinito, approfittò del settimo giorno per riposarsi, il Lecce di Lerda, invece, si è risvegliato alla settima giornata, raggranellando i primi tre punti della stagione. Gaudeamus, igitur! Certo, dopo il nulla dei primi cinque turni e