LECCE – Perucchini, Ledesma e Montini, i tre colpacci per diventare la grande favorita del campionato

Il portiere, il grande ex e la giovane punta, che si sono già detti disponibili all'approdo in giallorosso, andrebbero a coprire i pochi buchi della rosa di Padalino

ledesma-christian

Foto: Cristian Ledesma (@cuoredilazio.it)

La settimana del rientro dalle vacanze invernali potrebbe portare in dono ai tifosi giallorossi, oltre che neve e temperature gelide, anche i primi rinforzi. Il direttore sportivo del Lecce Mauro Meluso sarebbe infatti a Milano per dare un’accelerata alle trattative che maggiormente stanno infervorando un calciomercato, quello del club di via Costadura, che fino ad oggi ha registrato solo movimenti in uscita. Sono tanti i nomi che gravitano attorno alla squadra di Padalino, ma in modo particolare tre elementi appaiono i più papabili a sbarcare (o tornare) al Via del Mare, conferendo al collettivo leccese ciò di cui avrebbe bisogno per effettuare il definitivo salto di qualità: Filippo Perucchini, Cristian Ledesma e Mattia Montini.

Per il ritorno al Lecce di Pippo Perucchini manca solo la firma. Il portiere ha detto sì già da un paio di settimane e il placet di mister Padalino è arrivato nella scorsa settimana, dunque per la formalizzazione del prestito da parte del Bologna sarebbe davvero questione di ore. L’abilità tra i pali del numero 1 bergamasco non sono state apprezzate a Benevento, dove hanno deciso comprensibilmente di puntare su Alessio Cragno (a lungo titolare nell’Under 21 azzurra), ma tra i tifosi leccesi sono ben note e restano indiscutibili nonché in grado di fare la differenza in Lega Pro. Più tortuosa ma egualmente percorribile la strada che porta ad un altro rientro, quello dell’ex capitano Ledesma. In questo caso il calciatore, che solo qualche mese fa segnava in Souper Ligka Ellada e in Europa League con la maglia del Panathinaikos, si è addirittura proposto alla società giallorossa, tenendo in stand-by alcune offerte dall’Argentina così come quella del Pescara in attesa di sviluppi. Nonostante i 34 anni, età peraltro non certo inadatta al ruolo di regista da sempre da lui ricoperto, le qualità del centrocampista naturalizzato italiano sono indiscutibili anche contestualizzate in categorie superiori, ed è quindi superfluo sottolineare quanto gioverebbe al 4-3-3 di Padalino ancora in cerca di un vertice basso in grado di garantire un giro-palla non singhiozzante e verticalizzazioni più efficaci. Se Ledesma diventerebbe da subito la stella della squadra e dell’intera categoria, non meno di lusso sarebbe l’acquisto di Mattia Montini. La punta 24enne del Monopoli ha messo Lecce in cima alle sue preferenze, ed a sua volta è in vetta ai desideri di Meluso, che regalerebbe al suo tecnico un centravanti completo per il presente e per il futuro, in grado di affiancarsi a Caturano (garantendo così la possibilità di utilizzare altri moduli con più continuità e convinzione) o di sostituirlo degnamente. L’acquisto del numero 23 biancoverde è però tutt’altro che semplice, vista la spietata concorrenza e la non remotissima possibilità di un rinnovo con la sua attuale squadra. Il patron monopolitano Mastronardi non ha comunque chiuso le porte ad una cessione imminente per evitare che a giugno Montino saluti a parametro zero, ed il Lecce è dunque pronto a sferrare l’attacco decisivo.

Tre stelle per la Lega Pro, tre acquisti decisamente possibili. Eventuali entrate che andrebbero di fatto a concludere subito, e con i fiocchi, il mercato invernale del club salentino, che a quel punto dovrebbe concentrarsi sulle cessioni per liberare posti da Over per la lista da depositare in Lega. Tra i pali saluterà Gomis (non è da escludersi l’addio anche di Bleve, che essendo nato dopo il 1993 verrebbe comunque sostituito da un estremo difensore altrettanto giovane che farebbe il vice-Perucchini), il quale in attesa di offerte concrete sarà messo fuori lista, e verranno ceduti anche Vinetot e Arrigoni. Sul difensore francese, il cui posto da quarto centrale verrà presto dall’ormai pienamente recuperato Freddi, è forte il pressing del Catanzaro, mentre Arrigoni potrebbe tornare a Cosenza o essere girato al Monopoli nell’ottica di uno scambio col sopracitato Montini, per un calciomercato a tinte giallorosse che si preannuncia decisamente scoppiettante.

Articoli Correlati