LECCE – Su Meluso piomba il Palermo. Il ds rifiuta e piazza il primo colpo di mercato

Per l'approdo in Salento di Turchetta manca solo l'ufficialità. Si lavora poi soprattutto sulle conferme e i rinnovi dei big

meluso-mauro-lecce-michel-caputo

Foto: Mauro Meluso (©Michel Caputo)

Prime ore di fermento da mercato in casa Lecce, dove già all’indomani della conferma di mister Roberto Rizzo è partita la fase calda dell’allestimento della rosa per la stagione 2017/2018. In attesa della ri-presentazione del tecnico di San Cesario (prevista per oggi, ma rinviata a data da destinarsi) i fari sono puntati su Mauro Meluso, e non solo quelli di stampa e tifosi, ansiosi di conoscere i primi movimenti. Sul ds cosentino è infatti piombato forte l’interessamento del Palermo che, con la nuova proprietà targata Paul Baccaglini, è intenzionato a costruire una squadra per tornare subito in Serie A. Forte del contratto che lo lega ancora a Via Costadura e di un progetto in pieno essere, il direttore sportivo ha declinato l’offerta, tornando a concentrarsi sulle trattative di mercato.

Trattative che hanno portato in dote il primo acquisto della stagione. Si tratta di Gianluca Turchetta, 26enne esterno d’attacco in arrivo dalla Maceratese per il quale manca solo l’ufficialità del club giallorosso. Al momento non vi sono ulteriori particolari interessi in entrata, poiché le energie della società sono rivolte più che altro alle conferme delle colonne della stagione appena conclusa. Dopo il rinnovo di Drudi sono ad un passo quelli di Cosenza, Ciancio, Mancosu e Pacilli, così come siamo ai dettagli per il definitivo acquisto del cartellino di Sasà Caturano dal Bari. Più complicata la trattativa per riavere Filippo Perucchini dal Bologna, ma il club felsineo non sembrerebbe intenzionato a fare un ostracismo particolare e, una volta delineato il parco portieri della squadra che disputerà la prossima Serie A, darà il via libera alla partenza del portierone bergamasco.

Alessio AMATO

Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all’albo dei pubblicisti dal 2016, già redattore de Il Giornale di Puglia, Tagpress e, dal 2013, di SalentoSport.net.

Articoli Correlati