LECCE – Difesa, ufficializzato l’arrivo di Legittimo dal Trapani. Un “over” saluta e va in Sicilia

Per il casaranese questo è il terzo ritorno nella società che lo ha visto crescere. Ai granata va Drudi, via a titolo definitivo

matteo-legittimo

Foto: Matteo Legittimo

Primo colpo in entrata del mercato invernale del Lecce. Da oggi pomeriggio, infatti, Matteo Legittimo è tornato ad essere un calciatore giallorosso dopo la parentesi di Trapani (il casaranese è già a disposizione di mister Liverani), anche se la trattativa era chiusa da tempo. A ritardare i tempi dell’ufficializzazione c’è stato l’interesse dei siciliani per Mirko Drudi, subito diventato concreto tanto da portare allo scambio (a titolo definitivo) concretizzatosi quest’oggi, con il romagnolo che approda in granata dopo 26 presenze, delle quali oltre la metà da titolare, dilazionate in una stagione e mezzo che lo ha visto ben figurare al centro della difesa giallorossa. L’operazione consente al Lecce di liberare uno slot “over” da utilizzare, molto probabilmente, per il trequartista, non rendendo necessaria a questo punto la partenza di Pacilli.

L’arrivo di Legittimo regala a Liverani una doppia alternativa, essendo il salentino un jolly in grado di giostrarsi sia da centrale difensivo che da terzino mancino. Classe ’89, l’ex Trapani è cresciuto proprio nel Lecce, con cui ha fatto tutta la trafila nelle giovanili. L’esordio tra i professionisti è arrivato a 19 anni con la Pistoiese in C1, primo di una serie di prestiti che lo hanno visto giocare anche con Paganese, Barletta, Salernitana e Sudtirol. Nel 2012-2013 l’esordio con la prima squadra giallorossa, fresca di doppia caduta in Prima Divisione. L’opportunità dura mezza stagione, il tempo di collezionare 13 presenze prima del salto in B, ad Ascoli. Seguiranno due ottimi campionati in terza serie con Grosseto e Spal prima che, svincolato, faccia il suo secondo rientro alla casa madre, nel frattempo passata all’attuale proprietà. Lanciato da Braglia, Legittimo disputa un signor campionato, rubando la maglia da titolare a Liviero e risultando tra i migliori di stagione. Questo non gli basta per essere confermato ma è un buon viatico per il salto di categoria, giunto con l’offerta del Trapani. In B somma 29 presenze e realizza un gol, il terzo in carriera, comunque non sufficiente ad arrivare a una salvezza sfuggita nelle ultimissime giornate. Calori lo vuole ancora con sé nella categoria inferiore ma, partito titolare, il salentino non va oltre le 10 gare disputate (di cui 8 dal primo minuto) e decide di cogliere al volo l’opportunità di tornare a lottare per i colori della sua terra, cercando di fare in modo che la quarta sia la volta buona.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già redattore de Il Giornale di Puglia, Tagpress e, dal 2013, di SalentoSport.net.

Articoli Correlati