LECCE – Caturano, un anno da giallorosso: “Che orgoglio esultare sotto la Nord! E sul mercato…”

Nel giorno della ripresa dei lavori dalle parti del "Via del Mare", il capocannoniere del campionato ha parlato con i giornalisti

caturano-salvatore-lecce-michel-caputo

Foto: Salvatore Caturano (@M. Caputo)

Esattamente un anno fa bagnava con un gol l’esordio con la maglia del Lecce, a cui hanno fatto seguito 12 mesi di soddisfazioni personali condite da 21 centri tra i campionati e Coppe. Nessuno più di Salvatore Caturano, dunque, sarebbe stato indicato per parlare nella prima conferenza stampa del 2017 in casa giallorossa, tra bilanci e opinioni sul mercato.

Il bomber di Scampia ha così descritto le proprie emozioni di un anno vissuto all’ombra della statua di Sant’Oronzo: “Questi in Salento sono stati davvero appassionanti. Giocare a Lecce, fare gol ed esultare sotto la Curva Nord rende orgoglioso e mi regala emozioni bellissime. L’unico rimpianto risale al finale della scorsa stagione, visto che abbiamo fallito la promozione. A livello personale mi ritengo soddisfatto, anche se penso sempre a migliorare. L’obiettivo del 2017 è ovviamente quello di regalarmi ancora gioie ma soprattutto regalarle ai tifosi, raggiungendo il traguardo che ci auspichiamo”.

Sul mercato, ha aggiunto: “In questa sessione di trasferimenti le altre squadre si stanno rinforzando come logico, ed è normale che noi faremo lo stesso. Ben vengano quei calciatori che possano migliorare la nostra rosa, anche se tutti noi abbiamo dimostrato di essere all’altezza, vedi i risultati ottenuti. Certo, elementi come Perucchini, che oltretutto conosciamo, verrebbero accolti a braccia aperte. Nuove soluzioni in attacco? Se arriverà una punta non sarà un vice-Caturano, ma si giocherà il posto e contribuirà come me alla causa del Lecce. Credo comunque che Persano si sia fatto trovare pronto ogni volta che è stato chiamato in causa”.

La testa, però, è sul campionato, sebbene manchino ancora due settimane al match con il Melfi: “Credo che questa sosta sia positiva, perché questi giorni di vacanza appena conclusi ci hanno permesso di staccare e ricaricare le pile. In questo periodo di inattività avevamo comunque un nostro programma di allenamenti, per cui non credo ci saranno problemi in questi giorni di ripresa. Puntiamo a farci trovare pronti per la ripresa delle gare, e per giocarci il rush finale con grande carica con le nostre rivali che si sono dimostrate molto agguerrite. A me non piacciono i proclami, quindi lavoriamo in silenzio cercando di fare i fatti, restando concentrati sul lavoro che svolgiamo quotidianamente nel corso degli allenamenti”.

Alessio AMATO
Giornalista, scrittore e imprenditore nel settore dei servizi culturali. Iscritto all'albo dei pubblicisti dal 2016, già redattore de Il Giornale di Puglia, Tagpress e, dal 2013, di SalentoSport.net.

Articoli Correlati