LECCE – Rizzo tira il freno: “Ci sono state cose meno belle, abbiamo tempo per migliorare…”

Di Piazza ha deciso la qualificazione con una doppietta, il tecnico salentino: "L’abbiamo preso per fare gol, era molto stimolato. Ha segnato due bei gol, è quello che ci aspettiamo da lui e dagli altri attaccanti"

rizzo-robertino-salentosport

Foto: R. Rizzo - ©Salentosport.net

Colpo grosso del Lecce di Robertino Rizzo che, superando a domicilio la Pro Vercelli per 2-1, vola al terno turno di Tim Cup, in cui affronterà la vincente del confronto tra Venezia e Pordenone. Il tecnico salentino, soddisfatto ovviamente per il risultato, ha incentrato la sua analisi nel dopo gara, raccolta dai colleghi di Magicapro.it, sulle cose da rivedere. “Le cose meno belle in questo periodo sono fisiologiche, sono quindici giorni di ritiro, è normale avere dei cali nel finale. Abbiamo ancora del tempo per migliorare in vista del campionato. Non mi è piaciuto molto l’inizio, abbiamo faticato ad adattarci al campo. Siamo stati bravi a ribattere colpo su colpo contro una squadra forte. Entrambe siamo ottime squadre, a tratti si è vista la differenza di categoria. La Pro Vercelli è una bella squadra con un grande allenatore”.

Poi due battute di Rizzo sugli obiettivi stagionali del Lecce e sull’uomo che ha deciso il match di Vercelli, il neo acquisto Matteo Di Piazza: “Noi vogliamo provare a centrare la promozione, prima o poi ci riusciremo. C’è molta pressione in questa piazza, per me il doppio perché sono leccese. L’obiettivo è chiaro, giochiamo per vincere. Di Piazza? L’abbiamo preso per fare gol, oggi (ieri, ndr) era molto stimolato. Ha segnato due bei gol, è quello che ci aspettiamo da lui e dagli altri attaccanti”.

Redazione SS
Premiata come miglior testata giornalistica salentina nella prima edizione del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" di Neviano, organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • auteri-quotidianodelsud SERIE C – Matera, Auteri: “Il Lecce ha vinto grazie a una giocata singola, non gli siamo stati inferiori”

    Soddisfatto della prova della sua squadra e non certamente altrettanto per l’esito dell’incontro, l’allenatore del Matera, Gaetano Auteri, ha parlato ai microfoni della sala stampa del XXI Settembre per dire la sua e analizzare la sconfitta con il Lecce. Queste le parole del tecnico siciliano: “Sono contento della gara dei miei ragazzi, protagonisti di un’onesta partita…

  • matera-lecce-video VIDEO! MATERA-LECCE, gli highlights

    Tante emozioni nel match del sabato sera tra Matera e Lecce, concluso sul risultato di 0-1 (clicca QUI per la cronaca integrale). Le prodezze di Perucchini – specie quella su colpo di testa di Casoli – e il capolavoro da tre punti di Mancosu meritano di essere visti e rivisti. Di seguito le immagini in…

  • mancosu caputo LECCE – Mancosu: “Era una gara da tripla, il mio gol vale tantissimo”

    Nel dopogara di Matera-Lecce, a parlare tra i giallorossi sono stati il match-winner Marco Mancosu e Davide Riccardi, all’esordio assoluto con la maglia giallorossa e autore di una prova positiva. La mezzala sarda, al suo secondo centro in campionato, ha espresso tutta la sua gioia per l’importante marcatura: “Ho realizzato un grandissimo gol, tanto bello…

  • LECCE – L’orgoglio di Liverani: “Vinto soffrendo, da grande squadra. Il campionato non finisce certo oggi”

    Per lui in panchina, come per gli undici in campo, quella del XXI Settembre di Matera non è stata certo una passeggiata di salute. Alla fine dei giochi però Fabio Liverani ha potuto gioire dell’importantissima vittoria del suo Lecce, ora a +4 sulle inseguitrici. Nel dopogara mister Liverani ha così analizzato il match: “Gare del genere sono…

  • perucchini-coribello LECCE – Le pagelle: Mancosu disegna l’arcobaleno, Perucchini chiude la porta. Arrigoni mastino

    Le pagelle di Matera-Lecce LECCE Perucchini 8 – Divide equamente con Mancosu la palma di man of the match. La magia del compagno segue infatti due sue straordinarie prodezze che negano il gol a Casoli prima (con un colpo da campione vero) e Sernicola poi. Sul risultato c’è dunque ben impresso il suo marchio, che rifinisce…