NARDÒ -Toro gagliardo ma punito al 95′: il rigore di Picci vale il pareggio finale del Gravina

Terzo pareggio consecutivo per i granata: dopo Francavilla in Sinni e Frattese, il Nardò impatta sul 2-2 a Gravina

gravina-nardo

Il Nardò è autore di un’ottima prova che avrebbe certamente meritato miglior sorte: i granata tornano da Gravina con un 2-2 maturato all’ultimo respiro. Per due volte gli ospiti si sono portati in vantaggio con l’ex Cassano e Gigante, ma Cacace prima e Picci poi, in extremis, hanno ristabilito gli equilibri.

Nello schieramento del tecnico Deleonardis figurano due ex granata a centrocampo, Mbida e Balzano, Picci è invece il terminale offensivo; lo squalificato Taurino (in panchina il vice Vergara) opera scelte coraggiose per alcuni versi, obbligate per altri: out Filosa, Caporale e Schiavino (in difesa esordio assoluto per Scipioni), in panchina Bertacchi, Prinari e Capristo.

È un match piuttosto vivace sin dalle prime battute. Il Nardò si fa preferire e al 15′ perviene al vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Anaclerio libera, dal limite al volo Cassano colpisce bene la sfera che coglie prima il palo e poi termina la sua corsa in rete. Al 27′ è un altro corner ed un altro numero 5 a ristabilire gli equilibri: Cacace si fa trovare pronto nell’area piccola e firma l’1-1. Al 39′ Mirarco si supera su Picci, poi Scipioni sfiora la traversa con un apprezzabile tiro per l’ultima emozione di una prima frazione non certo noiosa.

La ripresa si apre nel migliore dei modi per il Toro: al 47′ cross di Palmisano, stacca Balistreri e coglie la traversa, poi il tap-in vincente di Gigante che vale l’1-2. Reazione immediata del Gravina: Mirarco è impreciso nell’uscita, Leonetti ne approfitta ma la traversa gli nega il gol. Poi è lo stesso portiere granata a rendersi protagonista per un’intervento fuori area su Picci: il Gravina chiede il rosso, l’arbitro opta per l’ammonizione. I padroni di casa premono, il Toro tenta di rallentare il ritmo, si distingue in positivo Bolognese, puntuale e preciso. Il match ha dei sussulti, particolarmente vivaci Scipioni e Selvaggio. Il match scorre liscio, il tabellone indica 5′ di recupero ma per il Toro arriva la doccia fredda: all’ultimo respiro Picci si procura e realizza magistralmente il rigore (contestato dai granata) che vale il 2-2 finale.

Il Nardò torna da Gravina con un punto prezioso ma con tanto rammarico per un bottino pieno per gran parte della contesa alla portata. Resta la positiva prestazione degli uomini di Taurino, al contrario della opaca prova offerta nel turno interno con la Frattese. Ora per il Toro, in attesa del verdetto del Giudice sportivo su Nardò-Picerno (il cui risultato di 0-1 non è stato omologato a causa del ricorso del club del presidente Fanuli), l’insidioso derby dello “Iacovone” col Taranto.


Gravina, stadio “Stefano Vicino”
Domenica 22 ottobre 2017 ore 16.00
Serie D, girone H – 8ª giornata

GRAVINA-NARDÒ 2-2
RETI: 15’pt Cassano (N), 27′ Cacace (G), 47′ Gigante (N), ’95 rig. Picci (G)

GRAVINA: Loliva, Panebianco, Ceglie (67′ Salatino), Mbida, Cacace, Anaclerio, Selvaggio (80′ Deleonardis), Balzano (55′ Gava), Picci, Leonetti, Chiaradia. In panchina: Romaniello, Ondo, Cilifrese, Cicala, Cfarku, Tribulato. All. A. Deleonardis.

NARDÒ: Mirarco, Mangione, Versienti, De Pascalis, Cassano, Scipioni, A. Palmisano, Bolognese (’85 G. Palmisano), Balistreri (’85 Prinari), Agodirin, Gigante (83′ Bertacchi). In panchina: Cavana, Trinchera, De Vita, Capristo, Cavaliere, Cicerello. All. R. Taurino (squalificato, in panchina M. Vergara).

ARBITRO: Simone Piazzini (Prato). Assistenti: Giuseppe Cesarano (Castellammare di Stabia) e Giovanni De Girolamo (Avellino).

NOTE: Pomeriggio nuvoloso, temperatura 24°, terreno di gioco in sintetico. Ammoniti: Cacace, Gava (G), Balistreri, Mirarco, Bertacchi (N). Espulsi: /. Recupero: 0’pt, 6’st.

Lorenzo FALANGONE
Nato 26 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati