SERIE D – La difesa parla potentino, il tridente sfonda le pareti: la Top 11 di SalentoSport sul girone H

A guidare la nostra virtuale formazione il tecnico Nicola Ragno, protagonista col Potenza della sua seconda promozione consecutiva nel professionismo

top-11-serie-d

Terminata la regular season del girone H di Serie D, è tempo di Top 11. Come di consueto è arduo il compito di selezione di soli undici calciatori virtualmente titolari in un campionato che ha posto in evidenza tanti prospetti interessanti e consolidato le certezze di “esperti” di lusso. Il modulo prescelto è il 4-3-3.

In porta scegliamo Alessandro Abagnale, classe ’98 del Cerignola. Quella dei foggiani non è la difesa meno perforata del campionato, ma il rendimento del portiere di Castellammare di Stabia non si discute. Già nella passata stagione titolare in una piazza calda come quella di Torre del Greco, Abagnale si conferma affidabile e dalla bassissima percentuale di errore. È senz’altro tra i migliori portieri under del girone, così come Luca Bisogno della Cavese – classe 2000 che nella nostra Top 11 abbiamo scelto come virtuale secondo di Abagnale.

Neanche a dirlo, la migliore difesa del torneo è quella del Potenza, appena 28 gol subiti. E non è un caso, quindi, se due dei quattro difensori che scegliamo vestono il rossoblù. Sulla destra il classe ’99 del Cerignola Vito Russo, ex Taranto nativo di Martina Franca; al centro una pedina fondamentale della capolista, il napoletano Vincenzo Di Somma, ’97 di assoluta affidabilità e abile in zona rete (tre gol all’attivo); sull’out mancino il classe ’99 Ciro Panico: 31 presenze con corsa, copertura e buona propensione alla fase offensiva. Completa il reparto, sul centro-sinistra, l’esperto e duttile Raffaele D’Orsi, che con la maglia del suo Gravina ha realizzato anche due reti.

La linea di centrocampo è di qualità ed esperienza. Sul centro-destra il rumeno Marian Galdean – ex Casarano, Gallipoli e Virtus Francavilla – che fra i calciatori del Taranto risulta essere quello con il rendimento più costante nella sua stagione più prolifica (4 reti). Una garanzia per la categoria. Sono invece cinque i gol di Stefano Manzo, il faro di una Cavese protagonista di una apprezzabile rimonta in classifica col sogno, poi sgretolatosi, di agganciare la capolista. E che dire di Giampiero Montemurro dell’Altamura, un attaccante aggiunto per i biancorossi (ben nove reti all’attivo): tanta qualità per il classe ’91 a dispetto della sua prima vera stagione in quarta serie nazionale (in passato solo una presenza in D con l’Irsinese nel 2011).

Attacco: la scelta ricade su un tridente mozzafiato composto dal nigeriano K0lawole Agodirin (trascinatore del Nardò con 15 reti), il brasiliano Carlos França (bomber principe del Potenza con 25 reti, molte delle quali di straordinaria importanza per la promozione dei rossoblù) e il capocannoniere del girone Emilio Volpicelli (28 gol in 31 presenze col Francavilla in Sinni). Eppure in panchina ci sarebbero altri gol importanti: quelli di Gassama (11 col Gragnano), di D’Agostino (13 col Taranto) e di Santaniello (15 con l’Altamura). Meritano almeno una menzione altri bomber del girone H: da Martinello (Cavese) a Favetta (Taranto), passando per Siclari (Potenza) e Longo (Cerignola).

In panchina Nicola Ragno, il condottiere del Potenza approdato in C, e protagonista della sua seconda promozione consecutiva nel professionismo, dopo quella centrata nella passata stagione col Bisceglie. Merita una menzione Roberto Taurino del Nardò, capace di trasformare il Nardò da giovane squadra in difficoltà a una compagine con carattere, identità e che ha chiuso alle soglie della zona playoff, tagliando con largo anticipo il traguardo della salvezza.

4-3-3: Alessandro Abagnale ’98 (Cerignola); Russo ’99 (Cerignola), Di Somma ’97 (Potenza), D’Orsi (Gravina), Panico ’99 (Potenza); Galdean (Taranto), Manzo (Cavese), Montemurro (Altamura); Agodirin (Nardò), Franca (Potenza), Volpicelli (Francavilla in Sinni). In panchina: Bisogno ’00 (Cavese), Donnarumma ’98 (Cerignola), Caporale (Nardò), Esposito (Potenza), Crucitti (Picerno), Gassama (Gragnano), D’Agostino (Taranto), Santaniello (Altamura). Allenatore: Ragno.

Lorenzo FALANGONE
Nato 27 anni fa a Nardò. Dottore in Comunicazione e Giornalista pubblicista. Caporedattore di SalentoSport e reporter per PiazzaSalento. Premio "M. Campione" 2015 come miglior articolo sportivo di Puglia. Autore del libro "Per dirti ciao".

Articoli Correlati