SERIE C – Il regolamento playoff e playout per il campionato 2017/18

Saranno tre le fasi playoff: del girone, nazionale, final four. Si qualificano le squadre classificate dal secondo al decimo posto, più la vincitrice di Coppa Italia. Dal secondo turno, gli accoppiamenti saranno dettati dal criterio delle teste di serie

logo-serie-c

Nella giornata di ieri, oltre all’ufficializzazione dei tre gironi e alla pubblicazione delle prime tre giornate di campionato, sono stati pubblicati i regolamenti per i playoff e i playout per il campionato di Serie C 2017/18.

PLAYOFF – Sono promosse in Serie B le tre vincitrici dei gironi, più la squadra che vincerà i playoff. Si qualificano ai playoff le squadre classificate dal secondo al decimo posto di ogni girone, oltre alla squadra vincitrice della Coppa Italia di Serie C. Se quest’ultima si classifica al primo posto, o al secondo, o al terzo, o dal 16esimo al 19esimo posto, o rinunci alla disputa dei playoff, la sua posizione sarà occupata dalla finalista della Coppa Italia. Qualora anche la finalista si trovi in una delle condizioni su indicate, la posizione della vincitrice della Coppa Italia sarà occupata dalla quarta classificata nel girone della squadra trionfatrice nella stessa Coppa, con scorrimento sino, eccezionalmente, all’undicesima classificata.

Se la vincitrice di Coppa Italia (o la sua subentrante) si classifica dal quarto al decimo posto, in via del tutto eccezionale, l’undicesima prende il suo posto con scorrimento della classifica delle altre squadre.

Le fasi playoff saranno tre: fase playoff del girone, fase playoff nazionale, final four. Alla prima fase playoff del girone accedono le squadre classificate dal quarto al decimo posto. Le sfide si svolgeranno in gara unica, giocata in casa della miglior classificata. Nella prima fase si incontreranno:

quinta vs decima
sesta vs nona
settima vs ottava

Le tre squadre vincenti di ogni girone passeranno al secondo turno. Nella seconda fase, a queste squadre si aggiungono le quarte classificate di ogni girone. Le partite saranno determinate da queste regole:

miglior classificata (in regular season) vs peggior classificata
le altre due si affronteranno sul campo della miglior classificata

In caso di parità al 90′, passerà il turno la miglior classificata. Le squadre vincenti avranno accesso alla fase playoff nazionale.

Nella fase playoff nazionale partecipano le sei squadre che risultano vincenti nella prima fase, oltre alle tre squadre terze classificate di ogni girone e alla vincitrice della Coppa Italia (o subentrante).

Le partite si svolgeranno in gare d’andata e ritorno, secondo accoppiamenti tra le 10 squadre, che prevedranno come teste di serie le cinque squadre di seguito indicate:

– le tre terze di ogni girone
– la vincitrice della Coppa Italia (o subentrante)
– la migliore delle sei vincitrici della prima fase playoff a gironi

Le alte cinque squadre saranno accoppiate a quelle su indicate con sorteggio con le teste di serie che giocheranno il ritorno in casa. In caso di parità al 90′, passa la miglior qualificata in regular season.

Nella seconda fase playoff nazionale, oltre alle cinque squadre vincitrici della prima fase, rientrano in gioco anche le seconde classificate di ogni girone (esse saranno teste di serie insieme alla miglior classificata delle vincitrici del primo turno dei playoff nazionali).

Le altre quattro squadre saranno accoppiate alle teste di serie con sorteggio. In caso di parità, passa la miglior classificata in regular season.

Alla fase finale delle final four passano le quattro vincenti degli incontri del secondo turno dei playoff nazionali, disposte in un tabellone con un sorteggio senza condizionamenti. Le semifinali si giocheranno in andata e ritorno con supplementari e rigori. La finale si giocherà in gara unica ed in campo neutro, con eventuali supplementari e rigori.

Questi i criteri per determinare la “miglior classificata”:

– miglior piazzamento in classifica in regular season;
– maggior numero di punti conquistati
– maggior numero di vittorie conquistate
– maggior numero di reti segnate
– sorteggio

PLAYOUT – Le retrocessioni, tenuto conto del numero esiguo di squadre (57 e non 60) passeranno tutte attraverso i playout, così determinati:

diciannovesima vs sedicesima
sedicesima vs diciannovesima

diciottesima vs diciassettesima
diciassettesima vs diciottesima

in caso di parità al 90′, si salva la miglior classificata. In caso di distacco maggiore di otto punti tra diciannovesima e sedicesima, o tra diciottesima e diciassettesima, le squadre peggio classificate retrocederanno direttamente senza playout.

Marco MONTAGNA
Giornalista pubblicista dal 2012, fondatore e direttore responsabile di SalentoSport, collaboratore di Tuttomercatoweb dal 2009, corrispondente per Piazzasalento dai Comuni di Melissano, Racale e Alliste dal 2011, collaboratore per la redazione sportiva del Nuovo Quotidiano di Puglia dal 2015.

Articoli Correlati

  • auteri-quotidianodelsud SERIE C – Matera, Auteri: “Il Lecce ha vinto grazie a una giocata singola, non gli siamo stati inferiori”

    Soddisfatto della prova della sua squadra e non certamente altrettanto per l’esito dell’incontro, l’allenatore del Matera, Gaetano Auteri, ha parlato ai microfoni della sala stampa del XXI Settembre per dire la sua e analizzare la sconfitta con il Lecce. Queste le parole del tecnico siciliano: “Sono contento della gara dei miei ragazzi, protagonisti di un’onesta partita…

  • matera-lecce-video VIDEO! MATERA-LECCE, gli highlights

    Tante emozioni nel match del sabato sera tra Matera e Lecce, concluso sul risultato di 0-1 (clicca QUI per la cronaca integrale). Le prodezze di Perucchini – specie quella su colpo di testa di Casoli – e il capolavoro da tre punti di Mancosu meritano di essere visti e rivisti. Di seguito le immagini in…

  • mancosu caputo LECCE – Mancosu: “Era una gara da tripla, il mio gol vale tantissimo”

    Nel dopogara di Matera-Lecce, a parlare tra i giallorossi sono stati il match-winner Marco Mancosu e Davide Riccardi, all’esordio assoluto con la maglia giallorossa e autore di una prova positiva. La mezzala sarda, al suo secondo centro in campionato, ha espresso tutta la sua gioia per l’importante marcatura: “Ho realizzato un grandissimo gol, tanto bello…

  • LECCE – L’orgoglio di Liverani: “Vinto soffrendo, da grande squadra. Il campionato non finisce certo oggi”

    Per lui in panchina, come per gli undici in campo, quella del XXI Settembre di Matera non è stata certo una passeggiata di salute. Alla fine dei giochi però Fabio Liverani ha potuto gioire dell’importantissima vittoria del suo Lecce, ora a +4 sulle inseguitrici. Nel dopogara mister Liverani ha così analizzato il match: “Gare del genere sono…

  • perucchini-coribello LECCE – Le pagelle: Mancosu disegna l’arcobaleno, Perucchini chiude la porta. Arrigoni mastino

    Le pagelle di Matera-Lecce LECCE Perucchini 8 – Divide equamente con Mancosu la palma di man of the match. La magia del compagno segue infatti due sue straordinarie prodezze che negano il gol a Casoli prima (con un colpo da campione vero) e Sernicola poi. Sul risultato c’è dunque ben impresso il suo marchio, che rifinisce…