PROMOZIONE – Ugento, che succede? Brindisi chiama, Mesagne risponde: l’analisi del girone B

Ancora a zero punti la compagine di Mimmo Oliva, battuta nell'ultimo turno dal Mesagne capolista. Primato anche per un Brindisi dai numeri importanti

ugento-tifosi

È una macchina dagli ingranaggi, quasi perfetti, in campionato, il Brindisi di Danilo Rufini. Contro il Sava arriva la terza vittoria su tre gare, che vuol dire primo posto della classifica sia pure in coabitazione col Mesagne. Undici i gol segnati e zero quelli subiti, che ne fanno il miglior attacco e la miglior difesa del torneo e quattro i calciatori regalati alla classifica marcatori. Ma attenzione: delle undici reti messe a segno ben dieci provengono dagli attaccanti e solo una da un difensore, Boualam. Un’inezia, forse, quando hai un parco attaccanti come quello biancazzurro.

E nel prossimo turno il Brindisi andrà a fare visita al lanciatissimo Ostuni, reduce dalla trasferta trionfale di Carovigno, in cui si è messo in evidenza bomber Petruzzella con una doppietta. Un test-match verità, per capire le reali velleità delle due compagini. E siccome gli esami non finiscono mai, ecco subito un’altra gara dall’alto coefficiente di difficoltà per il Carovigno, che andrà a fare visita all’altra capolista, il Mesagne del duo delle meraviglie Mummolo-Di Santantonio. Quella di mister Marangio è squadra cinica, solida e organizzata. Anche qui sette gol tutti della coppia d’attacco titolare. Doppietta nell’ultimo turno per Di Santantonio, che permette di espugnare il campo dell’Ugento.

A proposito di Ugento, la squadra di mister Oliva non riesce ancora a cancellare lo zero dalla casella delle vittorie. Ultimo posto e zero punti, proprio come Talsano, Copertino e Massafra. E domenica prossima l’Ugento sarà impegnato in trasferta contro il Deghi Lecce, che nell’ultimo turno ha conquistato la sua prima vittoria in campionato, ai danni del Massafra. Per i tarantini i numeri sono allarmanti: peggior difesa, con otto reti subite, insieme a Copertino, Salento Football e Racale e peggior attacco, con soli due gol all’attivo, al pari di Talsano e Salento Football. Arranca, ancora, la squadra guidata da Angelo De Benedictis, ridimensionata, probabilmente, rispetto alle passate stagioni, nell’organico.

Avanti di due gol a Tricase, i giallorossi si fanno raggiungere e fermare sul pari da una squadra che deve dire addio al primo posto ma che non abbandona mai la voglia di lottare. Impegno, sulla carta, agevole, nel prossimo turno, per il Tricase, che andrà a fare visita al Talsano. Avversario ostico per la Salento, che dovrà vedersela con l’Atletico Racale, secondo attacco del torneo con dieci reti. Al bottino totale contribuiscono i cinque gol rifilati al Copertino, in un pirotecnico 5-3.

Non potrà permettersi passi falsi il Copertino a Sava, in un match che ha già il sapore dello scontro diretto. Si stacca dalla zona play off il Lizzano, al secondo pareggio su tre gare e domenica prossima derby tutto tarantino in quel di Massafra. Chiude, infine, il quadro della quarta giornata, il match tra Uggiano e Maglie, due squadre che stanno attraversando un buon momento di forma.

Articoli Correlati