CAROVIGNO vs TRICASE – Botrugno risponde a Russo, pari giusto ma che non accontenta nessuno

(di Antonello GIOIA) – Reduce da due sconfitte consecutive, il Carovigno di mister Monna (che per l’occasione deve rinunciare a De Simone e a Camposeo per squalifica) vuole ripartire con una vittoria contro il Tricase di Branà, squadra che viaggia tranquilla a metà classifica.

Determinata, quindi, nel conquistare i tre punti, la squadra di casa passa subito in vantaggio (2′) grazie al rigore procurato (tocco di mani in area di Mele) e trasformato da Arcangelo Russo. La reazione del Tricase si avverte solo al 23′ minuto, quando Striano colpisce di testa a botta sicura, trovando però l’opposizione del giovane portiere carovignese Vito Natale. Il Carovigno risponde con una discesa del solito Russo tre minuti dopo, non sfruttata adeguatamente da nessuno degli attaccanti rossoblu. La prima frazione di gioco termina praticamente qui, con le due squadre che si sono date battaglia soprattutto in mezzo al campo, e con il Carovigno in vantaggio per una sola rete.

Al rientro dagli spogliatoi, è Botrugno a ristabilire subito la parità, insaccando di testa da pochi passi su assist di Garrapa. Lo stesso numero 11 ospite ci prova poi al 55′ minuto, non trovando lo specchio della porta con una gran botta di sinistro. Il Carovigno, dal canto suo, non resta a guardare, e prova a ripassare in vantaggio prima con un colpo di testa di Urso (59′) e poi con Tony Lanzilotti, che al 65′ manda a lato dopo una buona combinazione con Scarongella. Il secondo tempo “giocato” finisce così! A prendere tutta la scena è infatti il nervosismo dei calciatori e della terna arbitrale. Al 33′ minuto, avviene un contrasto in area tra il centrale ospite Debenedictis e il terzino carovignese Valente, il quale si vede arrivare uno schiaffo dall’avversario. L’assistente richiama subito all’attenzione dell’arbitro l’episodio. Il sig. Palumbo, di conseguenza, decide di espellere il “numero 5 in maglia blu” (Debenedictis). I giocatori ospiti corrono a protestare contro la decisione del direttore di gara, e alla fine l’espulso è incredibilmente il difensore del Carovigno Mimmo Urso, totalmente estraneo all’accaduto; questa volta, a protestare, sono i giocatori di casa, e a farne le spese è Carlucci (rosso per presunte frasi ingiuriose all´indirizzo dell´assistente). Nonostante i due uomini in più, il Tricase non riesce a far sua la partita, dovendosi scontrare contro una stoica resistenza dei rossoblu locali. Dopo 6′ minuti di recupero, le due squadre vanno negli spogliatoi con un punto a testa, sostanzialmente giusto, ma che serve a poco ai fini della classifica generale.

***

CAROVIGNO-TRICASE 1-1
Reti: 2′ rig. Russo (CAR) – 55′ Botrugno (TRI)

CAROVIGNO: Natale, Diagnè, Valente, Cisternino, Urso, Schena, Prodi (66′ Francioso), Scarongella, Lanzilotti To., Russo, Carlucci. A disposizione: Magazzino, Di Giuseppe, Lanzillotti P., Lanzillotti Th., Maldarella, Vendetta. Allenatore: Monna.

TRICASE: Baglivo, Mele, Greco, De Braco, Debenedictis, Romano, Striano, Trotta, D’Amico, Botrugno, Garrapa (76′ Pirelli). A disposizione: Gentile, Di Seclì, Rizzo, Urso, Congedi, Castrignanò. Allenatore: Branà.

ARBITRO: Palumbo di Bari. ASS 1: Colavito di Bari; ASS 2: Galia di Foggia

NOTE: Ammoniti: Prodi, Russo, Schena, Francioso, Lanzilotti To. (CAR) – Botrugno, Romano (TRI) Espulsi: Urso, Carlucci (CAR)

Redazione SS
Premiata come miglior testata giornalistica salentina nella prima edizione del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" di Neviano, organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati