BRINDISI-SAVA – I biancazzurri continuano a macinare spettacolo, altra goleada al “Fanuzzi”

A segno tutto l'attacco di Rufini: Tedesco, Iunco, Scarcella e Procida. Troppo forti i padroni di casa per la compagine di Degli Schiavi che resiste solo 26'

brindisi-sava

Foto: Le due squadre in campo

Brindisi senza ostacoli in questo avvio di torneo. Undici reti messe a segno, nessuna subita: anche il Sava si inchina allo strapotere dei biancazzurri di Rufini e torna dal “Fanuzzi” con un poker sul groppone. Avvio veemente dei padroni di casa, che cercano subito di sbloccare il match: si segnalano alla conclusione Procida, Tedesco e Scarcella, gli ospiti resistono. Fino al minuto 26, quando il calcio di punizione di Tedesco fa esplodere l’urlo dei sostenitori di casa; passano due minuti e Iunco chiude virtualmente il match piazzando la zampata del 2-0 dall’interno dell’area di rigore.

In avvio di ripresa, terza rete brindisina con Scarcella, autore di una pregevole esecuzione con l’esterno: primo gol nel torneo per l’ultimo capocannoniere del girone B. Il poker arriva con la firma di un sempre ispirato Procida, dopo le occasioni fallite da Scarcella ancora, Tedesco e Iunco, che in diagonale batte Anastasia.


BRINDISI-SAVA 4-0
Reti: 26’ Tedesco, 28’ Iunco, 48’ Scarcella, 70’ Procida

BRINDISI: Quartulli (82’ Contestabile); De Fazio G., Boulam, Di Giorgio, De Fazio A. (65’ Bassi); Procida, Cordisco (82’ Scarciglia), Scarcella; Tedesco, Iunco (72’ De Vincentis). A disp: Morleo, Tamborrino, Vantaggiato. All. Rufini.
SAVA: Anastasia; Rito (54’ Piacente), Mero, Calò, Gallicchio; Trisciuzzi, Mazza (46’ Gioia), Jawara; D’Andria (61’ Lentini), De Pascalis (46’ Spinelli), Galeano (66’ Montanaro). A disp: Marino, Fasano. All. Degli Schiavi.
Arbitro: Miccoli di Bari

Redazione SS
Premiata come miglior testata giornalistica salentina nella prima edizione del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" di Neviano, organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati