TARANTO – Fondazione Taras: “Domande senza risposte. Serve maggiore chiarezza e trasparenza”

La Fondazione Taras si dice anche perplessa: "La dilazione dei versamenti potrebbe essere rischiosa se reitarata nel tempo. Suggeriamo una puntuale programmazione finanziaria per il futuro"

Taranto zelatore bongiovanni

Foto: La presidentessa Zelatore (©F. Capriglione)

I soci di minoranza del Taranto FC 1927, rappresentati dalla Fondazione Taras, vanno in pressing sui soci di maggioranza. Il pomeriggio di martedi 16 maggio è stato caratterizzato dal Consiglio d’Amministrazione della società ionica, cui  hanno partecipato quasi tutte le parti in causa. Il numero uno rossobù, Elisabetta Zelatore, non ha fornito risposte alle domande poste dal supporters’ trust che chiedevano quali fossero le intenzioni in termini di programmazione societaria ed economica della prossima stagione. La risposta alle loro domande arriverà in occasione di una prossima assemblea, non ancora programmata. Dal CdA è emersa chiara la volontà del duo Zelatore-Bongiovani di proseguire nella gestione del club. Sullo stato di salute dei conti del Taranto, la Fondazione manifesta le sue preoccupazioni. Con le informazioni in loro possesso, i soci di minoranza esprimono apprezzamento per l’impegno messo in atto dalla maggioranza ma si dicono perplessi per il ricorso al finanziamento del club tramite la dilazione dei versamenti Iva dell’anno 2016 che, se reiterati nel tempo, potrebbero gravare sugli equilibri finanziari della società. Ecco il comunicato completo:

L’A.P.S. Fondazione Taras 706 a.C. comunica che, nel corso del Consiglio d’Amministrazione del Taranto F. C. 1927 tenutosi ieri, il presidente del club Elisabetta Zelatore non ha inteso fornire risposte alle domande avanzate dal supporters’ trust in ordine al futuro societario e alla programmazione economica della prossima stagione. Benché nel corso del CdA fosse rappresentata la quasi totalità delle quote societarie, infatti, il massimo dirigente del club ha ritenuto di voler chiarire il quadro solo in una prossima assemblea dei soci, che al momento non è stata ancora convocata. La sola informazione fornita dal presidente Zelatore riguarda la conferma della volontà sua e del socio Antonio Bongiovanni di proseguire nella gestione del club anche nella prossima stagione. L’ulteriore e imprecisato rinvio da parte del presidente lascia ancora senza adeguate risposte tutti i tifosi rossoblù, che pretendono chiarezza sul presente e soprattutto sul futuro del club. La Fondazione Taras, che s’impegna sin da subito a promuovere la convocazione di questa assemblea, auspica che i soci di maggioranza si mostrino più aperti al confronto con i propri sostenitori, nella convinzione che maggiore chiarezza e trasparenza non possano che giovare al Taranto F. C. 1927.

In merito all’attuale situazione finanziaria, sulla base delle informazioni contabili a disposizione, la Fondazione Taras, pur esprimendo apprezzamento per gli sforzi profusi dai soci di maggioranza che, nel corso della stagione 2016/2017, hanno onorato ai sensi di legge tutti gli impegni finanziari derivanti dalla rateizzazione di debiti tributari pregressi, ha manifestato le proprie perplessità in CdA circa il ricorso al finanziamento del club tramite la dilazione dei versamenti Iva dell’anno 2016. Infatti, per quanto risultino adempiuti i pagamenti delle prime rate dilazionate, il supporters’ trust ritiene che il reiterarsi di questa pratica rischierebbe, in futuro, di gravare sull’equilibrio finanziario della società. Proprio in considerazione di tali impegni finanziari, che proseguiranno anche nei prossimi esercizi, il supporters’ trust ha suggerito una puntuale programmazione finanziaria per il futuro, al fine di non incrementare ulteriormente la massa debitoria.
 Cordialità

Umberto NARDELLA
Nato nel 1976, sposato, lavora nel team IT di una multinazionale americana. Scrive per SalentoSport da diversi anni ed è uno sportivo, nel senso che gli piace vedere gente che fa sport. Innamorato da sempre del calcio, sin da piccolo è stato affascinato dai campi polverosi di paesini sconosciuti. Ogni domenica è buona per andare a vedere una partita di calcio, rigorosamente dilettante.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati

  • doumbia-ph-caputo LECCE – Il Matera piomba su Doumbia: scambio con Carretta? Perucchini, domani la firma

    Possibile svolta sull’infinita telenovela Lecce-Mirko Carretta, una trattativa lunga non tanto per quando riguarda l’attuale sessione di calciomercato, ma poiché il club giallorosso e l’attaccante gallipolino si rincorrono, senza mai riuscire ad incontrarsi (se non da avversari) da almeno tre anni. L’ex Martina è infatti considerato incedibile dal Matera proprietario dal suo cartellino, nonostante lo…

  • valotti VIRTUS FRANCAVILLA – Ufficiale, il primo colpo è in attacco: ecco Valotti

    Dopo le conferme (Gallù, De Toma, Abruzzese, il rinnovo del prestito di Albertazzi e Biason), la Virtus Francavilla ufficializza anche il primo ingaggio. È lo stesso club della città degli Imperiali a rendere noto “di aver acquisito in data odierna – si legge – il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Marco Valotti, proveniente dalla…

  • biason-carlos-virtus-francavilla VIRTUS FRANCAVILLA – E sono sei, Biason ancora in biancazzurro per una stagione

    La Virtus Francavilla e Carlos Biason allungano il loro matrimonio. Il club di Antonio Magrì ha comunicato, infatti, di aver raggiunto l’accordo col centrocampista argentino, uno dei migliori in questa splendida annata targata Antonio Calabro, allungandolo di una stagione. Biason e la Virtus, quindi, saranno insieme almeno sino al 30 giugno 2018. Per il calciatore…

  • Anthony-Taugourdeau-sportpiacenza LECCE – Centrocampo, Taugourdeau si avvicina ma non è il solo. Tutti i nomi del mercato giallorosso

    Dopo gli acquisti di Turchetta (per il quale manca solo l’ufficialità) e Caturano, il mercato del Lecce va avanti a ritmi sostenuti. Il chiaro obiettivo del ds Mauro Meluso è infatti quello di regalare a mister Roberto Rizzo una rosa già praticamente completa prima della partenza per il ritiro di Lorica, programmata per il 13…

  • magri-di-campi VIRTUS FRANCAVILLA – Magrì lancia l’allarme: “Senza stadio il progetto si fermerà”

    La Virtus Francavilla, è cosa nota da tempo, giocherà parte della nuova stagione al “Fanuzzi” di Brindisi, per consentire i lavori di adeguamento del “Giovanni Paolo II”. Lavori, tuttavia, che sono in alto mare, una situazione di stallo che potrebbe portare il sodalizio di Antonio Magrì ad un epilogo negativo. “Senza stadio il progetto Virtus…