TARANTO – De Poli: “Non al top a livello mentale”, Pambianchi: “Non ci sono parole…”

Il capitano prova a scuotere i compagni: "Per salvarsi ci vuole cazzimma, se siamo dei veri uomini dimostriamolo sul campo. Io non voglio retrocedere"

de-poli-fabrizio

Foto: F. De Poli

Fonte: Blunote.it |

Salvatore Ciullo non parla dopo il kappaò rimediato dal suo Taranto contro la Paganese. A commentare il match ci ha pensato il direttore generale rossoblù, Fabrizio De Poli. “Il gol a freddo, il calcio di rigore e il conseguente uomo in meno ci hanno messo in difficoltà per quelle che oggi sono le potenzialità della squadra – racconta il dirigente ionico – . Nella ripresa abbiamo accennato una piccola reazione, ma non ce l’abbiamo fatta. Purtroppo, non abbiamo sbagliato solo la partita con la Paganese, ma abbiamo fallito miseramente anche con Akragas, Reggina e Monopoli tutte squadre alla nostra portata. Siamo meritatamente all’ultimo posto, la classifica non bluffa, è la dura realtà della nostra squadra”.

“Non siamo al top dal punto di vista mentale – prosegue il diggì, questo è il dato più preoccupante. Quella con la Paganese doveva essere la partita del cuore, abbiamo subito una sconfitta sonora. Io mi assumo le mie colpe e dico che il pubblico tarantino merita molto di più. E – conclude De Polinon è una sviolinata”.

A metterci la faccia dopo l’ennesima debacle il capitano Francesco Pambianchi: “Sono un eterno positivo e finché la matematica non ci condanna dovremo dare il massimo e crederci. Veramente non ci sono parole per commentare questo calo così verticale. Eppure, prima della partita con l’Akragas, sembrava fossimo già salvi. Spogliatoio rotto? Se avessi notato qualcosa di strano, non sarei nemmeno venuto a parlare. Siamo scarsi, siamo ultimi, ma non posso pensare che l’Akragas, ad esempio, sia molto più forte di noi da essere avanti di otto punti. Forse hanno più coglioni di noi”.

“Ci vuole più dignità e combattere sul campo – sottolinea ancora Pambianchi . Inutile girarci intorno, per salvarsi ci vuole cazzimma, che da un po’ di tempo a questa parte non abbiamo. Se siamo dei veri uomini, dimostriamolo sul campo. Io non voglio retrocedere”.

Redazione SS
Premiata come miglior testata giornalistica salentina nella prima edizione del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" di Neviano, organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati