ECCELLENZA – La Top 11 di SalentoSport sulla Premier League pugliese

Francesco Farina, allenatore del Cerignola, è stato scelto per guidare questa fanta-formazione del maggiore campionato dilettantistico pugliese

top-11-eccellenza

Conclusa la stagione è tempo di bilanci. Riavvolgendo il nastro del film dell’Eccellenza pugliese, abbiamo provato a stilare una Top 11, per premiare chi, a nostro parere, si è maggiormente distinto: la vastità delle possibilità di scelta e la qualità di uno dei tornei dilettantistici più complessi ed ammirati in Italia, ovviamente, hanno reso la composizione abbastanza difficile.

Partiamo dal tecnico: non poteva non essere Francesco Farina a dirigere la Nazionale della Premier League pugliese. Con il suo Cerignola ha dato spettacolo, soprattutto nel girone di ritorno, mettendo in fila ben 21 successi su 30 gare, con una sola sconfitta all’attivo. Numeri veramente da capogiro e difficilmente ripetibili.

Come modulo ci affidiamo ad un 4-2-3-1. È Roberto Marinaro (1997, Cerignola) il guardiano dei pali: una stagione decisamente positiva per il giovane numero uno che ha contribuito a fare dei gialloblù foggiani la terza difesa meno battuta del torneo. Davanti a lui, da destra a sinistra, agiscono Michele Cappellari (1998, Cerignola), poliedrico stantuffo dotato di grande determinazione e corsa, Nicola Dibenedetto (Altamura), capitano e pilastro della difesa più solida del torneo e che non disdegna di buttarla dentro (5 reti in campionato più quello decisivo a Bitonto nella finale regionale playoff), Achille Casalino (Casarano), diventato ormai un difensore di caratura per questa categoria nonché leader della seconda difesa del girone, e Fabio Campanella (Bitonto), garanzia di solidità ed atletismo.

Ad agire davanti alla difesa Danilo Schirone (Mola), uno dei più completi centrocampisti in circolazione, quantità, qualità, struttura fisica e buon senso del gol, e Giuseppe Sansò (1997, Gallipoli), una delle rivelazioni della giovanissima formazione giallorossa, calciatore moderno, dotato di grande personalità e visione di gioco, abile sotto porta (autore di 6 reti, così come il compagno di reparto Schirone, più quello decisivo nel playout con il Molfetta).

Capitolo offensivo. Il centravanti di riferimento è Nicolas Di Rito (Cerignola), che inizia l’annata ad intermittenza col Barletta, poi il passaggio alla corte di Farina lo riporta sui suoi incredibili standard, con un bottino finale di 21 realizzazioni. Alle sue spalle, tre mezze punte dallo spiccato feeling con la porta avversaria: Pasquale Trotta (Vigor Trani), il Pichichi del torneo con 23 timbri (suddivisi tra Vieste e Trani), l’intramontabile Pierino Zotti (Bitonto), fantasia assoluta al potere, ed Eugenio Palma (Otranto), eclettico cavallone della truppa Salvadore con il vizio di segnare reti pesanti.

Completano l’organico il portiere Lamin Keita (1997, Altamura), il difensore Maximiliano Mirabet (Galatina), i centrocampisti Giampiero Montemurro (Altamura) e Davide Cormio (1998, Barletta), gli esterni d’attacco Nicola Loiodice (Cerignola) e Stephan Coquin (Avetrana) ed il centravanti Gennaro Manzari (Bitonto).

Meritano una citazione i tecnici Pasquale De Candia, per aver condotto il Bitonto in uno spettacolare testa a testa fino alla fine con il Cerignola, Pietro Sportillo, che ha raggiunto i playoff alla guida del Casarano sfiorando ad Altamura il colpaccio per accedere in finale, Alberto Villa e Gerardo Viscido, entrambi accomunati dall’aver ereditato situazioni di classifica piuttosto complicate e capaci, a suon di prestazioni e risultati, di traghettare Gallipoli ed Avetrana verso la salvezza.

Tra i calciatori, infine, ci piace menzionare il capitano e bandiera del Novoli Luca Potì, che ha raggiunto un altro storico traguardo con i suoi compagni, ed Antonio Pignataro (Casarano), dodici centri in campionato (in compartecipazione con la casacca del Novoli) più uno nei playoff, mai banali e tutti dal peso specifico notevole.

TOP 11 (4-2-3-1): R. Marinaro (’97, Cerignola); Cappellari (’98, Cerignola), Dibenedetto (Altamura), A. Casalino (Casarano), Campanella (Bitonto); Schirone (Mola), Sansò (’97, Gallipoli); Trotta (Vigor Trani), Zotti (Bitonto), Palma (Otranto); Di Rito (Cerignola). In panchina: Keita (’97, Altamura), Mirabet (Galatina), Montemurro (Altamura), Cormio (’98, Barletta), Loiodice (Cerignola), Coquin (Avetrana), Manzari (Bitonto). Allenatore: Farina (Cerignola)

Luigi ALEMANNO
Giornalista pubblicista dal 2011, vicedirettore di SalentoSport.net. Responsabile della redazione sportiva di Teleonda dal 2009 al 2012, corrispondente per Piazzasalento dal Comune di Gallipoli dal 2012 al 2014, responsabile della comunicazione per la S.S.D. Gallipoli Football 1909 Srl dal 2012 al 2015.

Articoli Correlati

  • bruno-antonio AVETRANA – Si guarda alla prossima annata, il ds Bruno: “Partiamo dagli Juniores”

    Dopo aver confermato Viscido, l’Avetrana si sta muovendo per incrementare il parco under e pianificare una nuova strategia a livello giovanile. “Partiamo dagli juniores – spiega Antonio Bruno, direttore sportivo biancorosso – , è fondamentale conoscere prima i ruoli in cui schierarli, per poi completare la rosa. Abbiamo iniziato sabato con un raduno, aperto con…

  • murra-francesco-spagnolo-luca-gianluca-de-pascalis NOVOLI – Schipa resta, Spagnolo torna. Murra: “Il primo obiettivo è una punta centrale”

    Simone Schipa resta al Novoli, Luca Spagnolo torna dopo l’esperienza alla Salento Football Leverano. Saranno questi due i pilastri sul quale il sodalizio rossoblù costruirà la stagione 2017/18. Il presidente Francesco Murra: “Schipa e Spagnolo collaboreranno con il Novoli. Con il diesse l’intesa è già operante e si sta guardando intorno per valutare le mosse da…

  • inguscio-gianni ECCELLENZA – Vieste, Inguscio nuovo diesse: “Con grande voglia di mettermi in gioco”

    Il Vieste parla salentino. Il nuovo direttore sportivo del club foggiano, militante in Eccellenza, è il neretino Gianni Inguscio. “È stata una chiamata inaspettata – afferma in esclusiva per SalentoSport l’ex Casarano e Nardò – da parte del presidente Lorenzo Spina. Conoscevo la realtà di Vieste per averci giocato da avversario quando ero a Casarano e…

  • beppe-mosca-ph-coribello GALATINA – Mister Mosca si congeda: “Si chiude un ciclo. Al vaglio nuove proposte”

    Giuseppe Mosca e il Galatina si separano consensulamente dopo due stagioni ricche di soddisfazioni. Il tecnico di origini siciliane aveva riportato la formazione salentina in Eccellenza dopo una sfortunata lotta punto su punto con l’Avetrana e la successiva vittoria ai playoff. Il ritorno nella Premier League pugliese è terminato con un ottavo posto che ha permesso di conquistare la salvezza in anticipo. Mister…

  • faggianelli GALLIPOLI – Faggianelli sulla questione stadio: “Speriamo di avere risposte chiare in settimana”

    Il nodo stadio tiene sulle spine il Gallipoli. Va da sé che, senza la possibilità di giocare in casa le partite del prossimo campionato, le difficoltà sarebbero molteplici, sia sotto il profilo economico che tecnico. “Speriamo di avere delle risposte chiare e precise in questa settimana”, ha dichiarato il presidente ionico Vito Faggianelli. Che prosegue:…