OTRANTO – Mariano: “Stop a Molfetta figlio di alcune sviste clamorose della terna…”

Il capitano alza la voce: "La storia si ripete, come troppe volte è accaduto sino ad oggi dall’inizio della stagione, siamo stati penalizzati dalle decisioni dell’arbitro"

mariano-francesco-ph-longo

Foto: F. Mariano - ©D. Longo

Fonte: Gazzetta del Mezzogiorno |

Cade nel finale l’Otranto a Molfetta, dopo essere stato in partita per lunghi tratti. Un kappaò che trova lo sfogo idruntino nei confronti di alcune decisioni della terna. Il capitano Francesco Mariano spiega: “La storia si ripete, anche a Molfetta, come troppe volte è accaduto sino ad oggi dall’inizio della stagione, siamo stati penalizzati dalle decisioni dell’arbitro. Le nostre possono sembrare delle scuse per giustificare una sconfitta, ma non è così. Anche a Molfetta il nostro stop per tre a uno è figlio di alcune sviste clamorose della terna”.

La formazione di Gigi Bruno protesta in modo deciso per un fallo subito da Vergari in area di rigore biancorossa, con il fischietto che ha lasciato correre, sanzionando invece con la massima punizione un pallone che ha colpito proprio Mariano sullo stomaco. “Il collaboratore di linea, che era vicinissimo all’azione, ha indicato il calcio d’angolo – racconta il centrocampista – , mentre l’arbitro ha indicato il dischetto sostenendo che avessi commesso un fallo di mani. Il tutto mentre ero ancora a terra senza respiro. Una beffa”.

Redazione SS
Nata nell'agosto 2010, vincitrice del premio Campione 2015 come miglior articolo sportivo, realizzato da Lorenzo Falangone, e come miglior testata giornalistica sportiva salentina nella prima edizione del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati