GALLIPOLI – Semaforo rosso per un Gallo impreciso, il Molfetta espugna il “Bianco”

I giallorossi trovano sulla propria strada un Savut in giornata di grazia e capitolano nelle uniche due situazioni pericolose prodotte dagli ospiti. Sul punteggio di 0-1, in avvio di ripresa, Carrozza fallisce anche un calcio di rigore

gallipoli-stadio-coribello

Foto: Il "Bianco" - ©M. Coribello

Giornata strana per il Gallipoli di Alberto Villa costretto a raccogliere, alla quinta uscita stagionale tra campionato e Coppa, la prima sconfitta dopo quattro successi consecutivi. Ma è un kappaò che lascia diversi rimpianti ai giallorossi, meno lucidi di altre circostanze in fase realizzativa ed ai quali si è opposta una squadra, il Molfetta, rivelatasi come da tradizione cinica e quadrata.

Dopo le classiche schermaglie in avvio il Gallo prova ad alzare i giri del motore andando alla conclusione due volte nel giro di pochi minuti con Legari e Scialpi; all 14’ sono gli ospiti, però a passare in vantaggio, quasi a sorpresa, con un colpo di testa beffardo di Fabiano che, complice una deviazione, spiazza Passaseo. Il Gallo accusa il colpo, impiega qualche minuto per riordinare le idee e poi cerca il pareggio con Carrozza: Savut c’è. Si va al riposo con il Molfetta avanti.

In avvio di ripresa i padroni di casa costruiscono la miglior occasione possibile per riequilibrare la contesa: il signor Torregiani di Civitavecchia decreta un penalty in favore dei giallorossi, dagli 11 metri si presenta Carrozza ma Savut compie una prodezza e blinda lo 0-1. La formazione di Villa non si scoraggia e si rende ancora pericolosa con Mingiano, in due circostanze, ma la mira non è precisa; si dimostra decisamente più freddo Albrizio che, entrato in campo da una decina di minuti, al 69’ fissa il punteggio sullo 0-2 per gli ospiti concretizzando al meglio una letale ripartenza.

Il Gallo produce una reazione orgogliosa ed accorcia le distanze con la conclusione sporca dalla distanza di Monopoli al 72’; nel finale è forcing alla ricerca di un pareggio che sarebbe meritato, Carrozza impegna ancora un superlativo Savut. In pieno recupero, pallone in area dall’out mancino e Iurato manca la deviazione vincente sotto misura. Battuta d’arresto, dunque, per il Gallipoli, con la sensazione che sia stato uno stop piuttosto occasionale vista la prestazione offerta, nonostante le difficili condizioni climatiche, dai ragazzi di Villa.


GALLIPOLI-MOLFETTA 1-2
Reti: 14’ Fabiano (M), 69’ Albrizio (M), 72’ Monopoli (G)

GALLIPOLI: Passaseo, Monopoli, Turco, Scialpi, Greco, Puglia, Legari (86’ Luca), Sansò (70’ Casole), Mingiano (82’ Iurato), Carrozza, Montinaro (60’ Levanto). A disposizione: Barbetta, Cofano, Cornacchia. Allenatore: Villa
MOLFETTA: Savut, Festa, Paradiso, Dentamaro, Pinto, Lorusso, Capriati, Fabiano, Facecchia (55’ Albrizio), Vitale (81’ Roselli), Corallo (61’ Martinelli). A disposizione: Turi, Amoruso, Manè, Cormio. Allenatore: Giusto
Arbitro: Torregiani di Civitavecchia
Note – Carrozza (G) si fa parare un calcio di rigore al 50’. Ammoniti: Pinto, Fabiano (M), Carrozza (G). Recupero: 3’pt, 5’st.

Redazione SS
Premiata come miglior testata giornalistica salentina nella prima edizione del "Gran Premio Giovanissimi del Salento" di Neviano, organizzato dalla redazione della testata on-line giovanissimidelsalento.com.
http://www.salentosport.net

Articoli Correlati